facebook twitter rss

Grande riconoscimento per la compagnia “Proscenio Teatro”: inserita dal Ministero della Cultura nel FUS

FERMO - E' la prima volta che una società con sede nel capoluogo di Provincia viene ammessa al FUS. La società è stata costituita nel 2016, ne sono soci Stefano Tosoni, Lorenzo Marziali e Marco Renzi, tra i collaboratori più stretti Stefano de Bernardin, Venusia Zampaloni, Mirco Abbruzzetti, Simona Ripari e Maria Teresa Virgili.
Print Friendly, PDF & Email

 

Grande riconoscimento al lavoro della compagnia “Proscenio Teatro” è arrivato dal MIC-Ministero della Cultura, con l’ammissione della stessa al FUS-Fondo Unico per lo Spettacolo, nella sezione “Imprese di Produzione Teatro di Figura e di Immagine”.

“E’ la prima volta – spiegano dalla compagnia fermana –  che una società con sede nel capoluogo di Provincia viene ammessa al FUS ed è un risultato che vogliamo condividere non solo con Fermo, che ospita la sede legale della compagnia, ma con i tanti Comuni del territorio che in questi anni ci hanno dato fiducia, primi fra tutti: Porto San Giorgio, Montegiorgio, Montegranaro, Civitanova Marche, Grottammare e tanti altri piccoli comuni del circondario che da anni credono in noi e sostengono i nostri progetti”.

Il riconoscimento arriva in un momento di massimo sforzo che vede “Proscenio Teatro” impegnato nel nuovo festival “Shakespeare nel Parco”, nel “Marameo Festival”, nel debutto del nuovo spettacolo “Giulio Cesare” e nella tourneè che sta portando in questi giorni la compagnia dal Friuli, al Veneto, all’Emilia Romagna, fino alla Puglia. Tutto questo dopo un difficile periodo in cui, nonostante i blocchi imposti dal COVID, “Proscenio Teatro” ha continuato ad investire aprendo anche un proprio spazio di lavoro e di incontro ( LO SPAZIO ) a Porto San Giorgio.
“Proscenio Teatro” proseguirà con maggior impegno il proprio lavoro e continuerà ad essere un punto di riferimento per il teatro contemporaneo, il teatro ragazzi e l’organizzazione di eventi.
La società è stata costituita nel 2016, ne sono soci Stefano Tosoni, Lorenzo Marziali e Marco Renzi, tra i collaboratori più stretti Stefano de Bernardin, Venusia Zampaloni, Mirco Abbruzzetti, Simona Ripari e Maria Teresa Virgili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti