facebook twitter rss

Jazz al Castello, arriva il pianista tedesco Pabst

PORTO SAN GIORGIO - Appuntamento a giovedì 22 luglio, a Rocca Tiepolo, con il musicista teutonico che presenterà “Balbec, l'album uscito ad aprile
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Procede la decima edizione di “Jazz al Castello” organizzata dall’assessorato alla Cultura di Porto San Giorgio in collaborazione con Cantiere Collettivo, per la direzione artistica di Michele Sperandio.

Una rassegna possibile anche grazie al sostegno di partner storici, che hanno sempre creduto nel valore della manifestazione, come la ditta Splendiani di Petritoli, Assifirmum Rete Unipolsai, il Laboratorio Serroni di Fermo e la Ecoelpidiense.

Dopo l’apertura affidata al trio di Luca Di Luzio con il super ospite Max Ionata, giovedì 22 luglio alle 21.30 sul palco di Rocca Tiepolo salirà il trio del pianista tedesco, ma italiano di adozione, Christian Pabst (nella foto), che presenterà “Balbec” il nuovo album uscito lo scorso aprile per l’etichetta Jazz Sick. Accanto al pianoforte di Christian Pabst, ci sono il contrabbasso Francesco Pierotti e la batteria di Roberto Giaquinto.

Balbec è un luogo che non si trova in nessuna mappa, una città costiera e immaginaria resa immortale da Marcel Proust nel romanzo monumentale “Alla Ricerca del Tempo Perduto”, dove il protagonista trascorre le estati della sua giovinezza. L’album di Pabst, il quarto come leader, è composto da sette brani originali che rappresentano l’idea, possibile, di un nuovo inizio, di un tempo desiderato e ritrovato. Suoni netti, limpidi, sorretti da solide architetture armoniche, una ritmica serrata su cui possono muoversi ampie melodie. In “Balbec” c’è tutta la luce delle coste del Nord e la fascinazione per tutto ciò che è futuribile.

Il terzo appuntamento con “Jazz al Castello” è per il prossimo giovedì 5 agosto con il Michele Sperandio Jazz Quartet, mentre la chiusura è fissata per il 19 agosto con il quintetto dello Jonio Jazz Lab con la voce di Francesca Tandoi. Prenotazione obbligatoria: https://tinyurl.com/f98twczv o via telefono e WhatsApp al 338/958 0729.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti