facebook twitter rss

Blu Summer Festival: all’arena ‘Orfeo Serafini’ arrivano Arisa, i Nomadi e Nevio Russo & Motel Noire

PORTO SANT'ELPIDIO - Dal 10 al 12 agosto. La manifestazione è organizzata da Associazione Futura con il patrocinio del Comune di Porto Sant'Elpidio.  "Un momento - spiegano gli organizzatori - per stare insieme e per condividere musica, socialità e benessere"
Print Friendly, PDF & Email
L’area Orfeo Serafini è pronta ad ospitare, dal 10 al 12 agosto, il Blu Summer Festival. La manifestazione è organizzata da Associazione Futura con il patrocinio del Comune di Porto Sant’Elpidio.  “Un momento – spiegano gli organizzatori – per stare insieme e per condividere musica, socialità e benessere”.
“Martedì 10 agosto ‘I Nomadi’ in concerto. La band – ricordano dall’organizzazione – più longeva del panorama musicale italiano, con all’attivo oltre 90 concerti ogni anno. Vengono fondati nel 1963, da Beppe Carletti e Augusto Daolio, portando nei loro concerti una atmosfera famigliare, rassicurante e positiva. 100 fans club sparsi in tutta Italia, migliaia di fans in ogni angolo della penisola. Ed è proprio grazie al sostegno di queste persone che l’attività musicale è affiancata dall’impegno umanitario, la raccolta fondi e i numerosi viaggi nelle aree critiche del mondo come ambasciatori di Pace e Solidarietà. I Nomadi hanno pubblicato in totale 51 fra dischi in studio, live e raccolte per un totale di oltre 15.000.000 copie vendute. Mercoledì 11 agosto, invece, Arisa in Ortica Live Tour. Voce e personalità da vendere con un forte desiderio di tornare sui grandi palchi estivi e di sentire la vicinanza del suo pubblico. Un viaggio e un’atmosfera sensuale che avvolgono l’inconfondibile voce di Arisa. E giovedì 12 agosto Nevio Russo & Motel Noire in concerto.  Dopo oltre dieci anni di silenzio artistico in cui il cantautore si è dedicato alle produzioni artistiche di altri grandi artisti, ritorna sulla scena da protagonista con un album nuovo dedicato soprattutto all’impegno sociale con canzoni che fotografano la nostra Italia e il nostro tempo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti