facebook twitter rss

Sul panorama del futsal marchigiano ecco affacciarsi il Porto San Giorgio C5

SERIE A - Siglato l'accordo di convergenza operativa tra gli ormai ex Tenax Castelfidardo e Futsal Cobà, fusi insieme nelle rinnovata realtà sportiva. Le parole, e le emozioni, dei membri del nuovo sodalizio domiciliato presso la riviera della provincia fermana
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO  – “Nasce una nuova realtà del futsal marchigiano dall’unione di due grandi realtà calcettisitiche di primissimo piano e si chiamerà Porto San Giorgio C5”.

Queste le dichiarazioni della nuova società di calcio a 5 che vede unire le forze della Tenax Castelfidardo e del Futsal Cobà e che militerà nel campionato nazionale di A2.

“Siamo una società ambiziosa con tanta voglia di vincere – commenta il neo presidente Federico Ricci nella prima riunione di società -. Abbiamo la sana volontà di dare il massimo e lo faremo, come sempre a testa bassa portando a casa quanti più risultati possibile”.

“Provo sempre una grande emozione – spiega il direttore generale Paolo Magagna (foto) –. oggi la nostra famiglia diventa più grande e con essa aumentano anche le responsabilità che abbiamo nei confronti dei tifosi e di tutto il territorio. Sono davvero orgoglio di questo grande passo fatto insieme ad una società come la Tenax Castelfidardo, che vanta una tradizione sportiva enorme”.

Già pronti i nuovi loghi e riconfermati alcuni membri dello staff, il Porto San Giorgio C5 pensa già alla nuova stagione con un mercato che si preannuncia scoppiettante e rafforzato da numerose riconferme. “Dopo settimane di colloqui, abbiamo ritenuto di dare seguito a questa opportunità di unione che permetterà innumerevoli vantaggi sul fronte sportivo ed economico – spiega l’ex dg David Luconi, presente nel nuovo board dirigenziale insieme a Massimo Bugari –. Questa nuova realtà potrà rappresentare, nel prossimo futuro, una società importante nel panorama del futsal nazionale. Non vediamo l’ora di iniziare”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti