facebook twitter rss

Programmata l’inaugurazione della facciata all’ossario del cimitero settecentesco

PORTO SAN GIORGIO - Appuntamento a sabato 7 agosto, alle 18.00, per un momento in cui verranno descritte le tappe dei lavori di restauro giunte a compimento. "Un grazie al Comune ed a tutti i professionisti coinvolti nelle realizzazione del progetto", le parole della ditta Rinnovarte Restauro
Print Friendly, PDF & Email

I lavori sulla facciata dell’ossario del cimitero comunali sono arrivati al capitolo finale dell’importante lavoro di restauro che ha visto la collaborazione di tanti differenti attori.

Nonostante l’opera si sia chiusa da mesi, e il grande telo che ricopriva l’impalcatura sia stato rimosso nei primi giorni di maggio, la situazione che permane ormai da più di un anno e mezzo, non ha permesso agli organi preposti di organizzare un momento da dedicare a tutti coloro che hanno atteso l’epilogo della vicenda. Pertanto, nel pomeriggio di sabato prossimo, 7 agosto, alle ore 18.00, è previsto il ritrovo di fronte alla facciata stessa del Cimitero Settecentesco, per descrivere l’iter di restauro ed infine brindare alla inaugurazione della rinnovata opera.

“Un grande ringraziamento va al Comune di Porto San Giorgio che ha creduto nel progetto fino alla fine e ha fatto di tutto affinché il risultato fosse raggiunto – specificano dalla Rinnovarte Restauro, ditta incaricata dell’esecuzione dei lavori, che prosegue -. Un grazie al sindaco Nicola Loira, agli architetti Sauro Censi e Luigi Scotece, agli assessori Elisabetta Baldassari (cultura, turismo, pari opportunità e personale) ed Andrea Di Virgilio (lavori pubblici, demanio e patrimonio, ambient, viabilità, mobilità e trasporti, manutenzioni, ced e sicurezza), all’avvocato Carlo Popolizio”.

“Nulla di tutto ciò sarebbe stato possibile senza l’intervento dei nostri mecenati e dei nostri sostenitori; guidati dalla volontà di non lasciare andare la nostra memoria, il nostro passato e la nostra storia e consci che le nostre radici debbano essere preservate per le nuove generazioni. Grazie alla ditta edile De Carolis ed a tutti i professionisti che hanno collaborato con noi e hanno messo il cuore in questo lavoro; grazie all’architetto Silvia Catalino, che ci ha affiancate per guidarci nella comprensione e nella conoscenza storica del bene. Un grazie a tutti coloro che hanno sostenuto questo lavoro con positivi messaggi e gesti di incoraggiamento”, la conclusione.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti