facebook twitter rss

Raid in due appartamenti, l’arrivo di una vicina costringe i banditi alla fuga: caccia aperta dei carabinieri

PORTO SAN GIORGIO - Sul posto sono arrivati a sirene spiegate i carabinieri del Radiomobile che, raccolto i primi indizi, hanno iniziato le ricerche dei due banditi. Sul luogo del raid anche la Croce azzurra di Porto San Giorgio e i vigili del fuoco di Fermo
Print Friendly, PDF & Email

di Giorgio Fedeli

Si sono intrufolati in due appartamenti. Poi, però, l’arrivo di una vicina di casa li ha costretti alla fuga. E ora i carabinieri del Radiomobile sono sulle loro tracce.

Due banditi, infatti, questa sera, intorno alle 20,30 si sono intrufolati in una casa lungo la statale Adriatica sud di Porto San Giorgio, all’altezza dell’incrocio con via Martiri di Cefalonia. I due hanno fatto in tempo a rovistare e a mettere a soqquadro i due appartamenti. Ma l’arrivo di una vicina di casa li ha costretti alla fuga. La donna infatti si era recata a casa di un’anziana che vive in quella palazzina per farle visita. E il suo arrivo ha spinto i ladri a scappare a gambe levate. Due, si diceva, gli appartamenti presi di mira. E in nessuno dei due, al momento del raid, erano presenti gli inquilini. Dunque, con ogni probabilità, i banditi hanno studiato i loro movimenti e spostamenti. E una volta ‘soli’, sono entrati in azione. Hanno messo tutto a soqquadro e al momento non si sa ancora se siano riusciti ad arraffare qualcosa. Fatto sta che l’arrivo della donna li ha costretti a scappare.

Raccolto l’sos, sul posto sono arrivati a sirene spiegate i carabinieri del Radiomobile che, dopo aver raccolto i primi dettagli, hanno subito avviato le ricerche dei malviventi. Allertati, e arrivati anche loro a sirene sul posto, i vigili del fuoco e la Croce azzurra di Porto San Giorgio. Sì perché inizialmente non si sapeva se la dona fosse in casa al momento del raid. E, non avendo risposte dall’interno dell’appartamento, si è temuto il peggio. Ma fortunatamente la donna non era in casa. Ora dunque è caccia ai due banditi in fuga con i carabinieri a perlustrare la zona e a cercare di dare, nel minor tempo possibile, un nome e un volto ai criminali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti