facebook twitter rss

“Una persona come poche, esempio per noi tutti”: la presentazione del libro di Giuseppe Tomassetti

MONTEFALCONE APPENNINO - Il suggestivo giardino Tronelli ha accolto ieri pomeriggio tantissimi amici e parenti delle famiglie Tomassetti e Censori riuniti per la presentazione del libro "Raccolta di versi" di Giuseppe Tomassetti, scomparso il 19 aprile scorso a 71 anni per Covid.
Print Friendly, PDF & Email

di Nunzia Eleuteri

C’è chi con la pandemia pensa di aver chiuso e chi invece porta indelebili i segni che questa ha lasciato. Come le famiglie Censori e Tomassetti di Montefalcone Appennino che hanno vissuto un’esperienza troppo dolorosa da raccontare tra contagi gravi e persino due persone scomparse: Polonio Censori, storico fornaio del paese, e Giuseppe Tomassetti suo genero, persona amatissima e impegnata nel sociale.

Valerio e Alessandra Tomassetti

“Questa terribile malattia ha portato via due figure importanti per la nostra famiglia e per la comunità del nostro paese: mio nonno e mio padre – le parole commosse di Valerio Tomassetti – Altre persone della nostra famiglia hanno combattuto contro il Covid, fortunatamente vincendo. Abbiamo vissuto momenti tanto difficili ma oggi abbiamo voluto essere qui perché nostro padre ci ha insegnato a guardare avanti, sempre positivamente. Il libro che presentiamo vuol essere un modo per ricordare lui ma anche un dono a molti di voi che si ritroveranno nei suoi versi.”.

La pubblicazione, patrocinata dal Comune e dalla locale Proloco, raccoglie infatti alcune poesie (in italiano ma anche dialettali) di Giuseppe, composte per gli amici in occasioni particolari oltre a scritti più intimi. Tra le pagine anche una galleria fotografica dei tanti momenti di vita dell’autore che tutti ricordano per il grande impegno profuso a favore della comunità e del paese che amava. Giuseppe Tomassetti, imprenditore nel settore calzaturiero, è stato infatti vice sindaco di Montefalcone Appennino, consigliere della Comunità Montana dei Sibillini, presidente della locale polisportiva, vice presidente della Fondazione Marziali Cruciani e componente della proloco. Chi conosce la festa “Sapori d’Autunno” ha potuto sicuramente gustare anche le sue zuppe e polente.

Il sindaco di Montefalcone Appennino, Giorgio Grifonelli

“Una persona come poche, un esempio per noi tutti” – le parole della presidente della Proloco che hanno fatto seguito a quelle del primo cittadino, Giorgio Grifonelli, che ha dichiarato: “È stato per noi naturale patrocinare questa iniziativa perché Giuseppe è stato sempre fondamentale in tutte le attività del paese. Questo sarà il modo migliore per mantenere vivo il suo ricordo.”.

Parole di commozione hanno poi introdotto la recitazione di alcuni versi e la successiva distribuzione delle copie del libro in omaggio.

Tra il pubblico, immancabili, i sette figli di Giuseppe Tomassetti e di sua moglie Luigia Censori. Una famiglia stimatissima a Montefalcone Appennino e nel territorio circostante. Con un pensiero sempre positivo, un fare coraggioso ed estremamente generoso, Giuseppe ha saputo trasmettere il meglio a chi ha avuto il privilegio di conoscerlo e frequentarlo. E il giardino Tronelli, dove si ha la sensazione di essere ad un passo dal cielo con il suo panorama al tramonto, è stato sicuramente il luogo più adatto per ricordare un uomo così speciale che ha saputo unire nella vita la concretezza e la poesia.

Negli uffici del municipio sono a disposizione altre copie omaggio del libro fino ad esaurimento scorte. Le eventuali donazioni saranno destinate alla Fondazione Marziali e Cruciani per l’acquisto di beni di necessità.

 

Maria Chiara Rossi, nipote di Giuseppe Tomassetti, durante la recitazione dei versi

 

Particolare del giardino Tronelli di Montefalcone Appennino


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti