facebook twitter rss

Alla vigilia dell’attesissima “Rghiro” si è svolto il Gran Premio Grottazzolina Amatori

CICLISMO AMATORIALE – Gran premio “grottese” dominato dai portacolori delle società del Fermano, considerando il successo assoluto di Moreno Calcinari dell’Hair Gallery di Montegiorgio e Dmitry Nikandrov dello Studio Moda di Monte Urano, mentre è già tutto pronto a Piane di Rapagnano per l’originale randonnée “Rghiro”
Print Friendly, PDF & Email

 

di Tiziano Vesprini

FERMO – Prosegue martellante e senza soluzione di continuità l’instancabile attività ciclosportiva amatoriale estiva del settore ciclismo del Centro Sportivo Italiano di Fermo.

Neanche il tempo di concludere la prima edizione del Giro Ciclistico della Valdaso ed ecco che, domenica scorsa, si è gareggiato per il Gran Premio Grottazzolina Amatori, a precedere l’imminente terza edizione della Randonnée “Rghiro” in programma domenica 29 agosto sulle strade del Fermano, del Maceratese e dell’Ascolano con base logistica di partenza ed arrivo a Piane di Rapagnano.

 

Gran Premio Grottazzolina

Oltre 150 i cicloamatori presentatisi domenica scorsa nella medio Valtenna che, in una assolata e caldissima mattinata, si sono dati battaglia dal primo all’ultimo chilometro delle due competizioni in programma della manifestazione organizzata dalla locale società ciclistica asd New Mario Pupilli, del presidente Mario Traini, in collaborazione con il Comitato Provinciale Csi Fermo.

Competizione numero uno che ha visto il successo assoluto di Moreno Calcinari, portacolori del team Hair Gallery di Piane di Montegiorgio a precedere Daniele Morbidoni (Giuliodori Appignano), Alessandro Diletti (Avis Bike Cingoli), Gianluca Giacconi (Team Giuliodori), e il terzetto della Hair Gallery composto da Simone Cecarini, Giordano Lucci e Wladimiro D’Ascenzo.

Competizione numero 2 con il trionfo assoluto del russo Dmitry Nikandrov, portacolori del Team Studio Moda di Monte Urano, a precedere Paolo Corradetti (Hair Gallery), Emanuele Di Fiore (Abitacolo Sport Club Piane di Rapagnano), Simone Lamolinara (Ac Cycling Team), Moris Sammassimo e Alessandro D’Andrea (coppia dello Studio Moda), Emidio Celani, Emidio Curti e Gianluca Bacchi (terzetto della Hair Gallery).

Portacolori del Fermano quindi grandi protagonisti a raccogliere sette primi posti di categoria grazie a Christian Bufalini (Pasta De Carlonis Fermo), Cinzia Zacconi e Luca Bonifazi (New Mario Pupilli Grottazzolina), Gianluca Bacchi, Paolo Corradetti e Moreno Calcinari (Hair Gallery Montegiorgio), Dmitry Nikandrov (Studio Moda Monte Urano).

Cinque gli argenti di categoria con Emanuela Sampaolesi, Stefano Ficcadenti (Hair Gallery), Emanuele Di Fiore (Abitacolo Sport Club Rapagnano), Moris Sammassimo e Simone Cecarini (Studio Moda), sei i bronzi di categoria conquistati da Lorenzo Marinozzi (Abitacolo Sport Club), Alessandro D’Andrea (Studio Moda), Emidio Celani, Alessandro Piergentili, Corrado Savini e Giuseppe Dezi (Hair Gallery).

 

Randonnée “Rghiro”

Terza edizione della originale manifestazione cicloturistica organizzata dalla omonima associazione sportiva Rghiro Asd di Piane di Rapagnano. Manifestazione della specialità Randonnée originale per il nostro territorio ma sufficientemente conosciuta nel nord dell’Italia, e molto diffusa e partecipata in Europa centrale, soprattutto in Francia dove è stata ideata.

Trattasi di una manifestazione cicloturistica ad andatura libera, e partenza anch’essa libera, ma all’interno di un orario prestabilito, con percorso superiore alle classiche Gran Fondo che deve superare i 200 chilometri. L’andatura sarà libera, ma gli organizzatori fisseranno comunque un ampio tempo massimo in cui saranno presenti l’assistenza e i ristori lungo il percorso,

Randonnée “Rghiro” resa originale rispetto a tutte le altre d’Europa poiché lungo il percorso sono stati collocati dei punti “rghiro” (dal dialetto fermano “tornare indietro”) dove i corridori meno preparati o meno audaci potranno tornare al punto di arrivo, che è lo stesso di partenza e cioè presso il Centro Sportivo Nitro Asd di Piane di Rapagnano, percorrendo distanze meno impegnative.

La manifestazione “Rghiro”, oltre ad essere organizzata a scopo sportivo, ha anche lo scopo di far conoscere l’entroterra marchigiano, soprattutto quello dei Monti Sibillini, toccando tre province: Fermo, Macerata ed Ascoli Piceno. Agli appassionati delle due ruote, con qualsiasi tipo di preparazione sportiva, mettendo loro disposizione ben quattro tipologie di percorso: 205 chilometri (4000 metri di dislivello) Randonnée con rilascio Brevetto Randonnée direttamente dalla Ari (Associazione Randonnéur Italia), 180 chilometri (3000 metri di dislivello), 140 chilometri (2000 metri di dislivello) e 100 chilometri (1000 metri di dislivello).

Partenza “libera” quindi fissata a Piane di Rapagnano, presso il Centro Sportivo Nitro Asd, dalle ore 6,00 alle ore 9,00 di questa domenica 29 agosto dove è posto anche il punto di arrivo di tutte e quattro le tipologie di percorso.

Percorso Dopo la partenza da Piane di Rapagnano i partecipanti attraverseranno Piane di Montegiorgio, Falerone, Sant’Angelo in Pontano, Passo San Ginesio, Pian di Piega (punto Rghiro della 100 chilometri), San Lorenzo al Lago, Piani di Ragnolo, Sarnano, Amandola (punto Rghiro della 140chilometri), Montefortino, Montemonaco (punto Rghiro della 180 chilometri), Montegallo, Uscerno, Croce di Casale, Comunanza, Montefalcone Appennino, Santa Vittoria in Matenano, Montelparo, Monteleone, Grottazzolina e Piane di Rapagnano (arrivo).

Sette i punti di ristoro previsti lungo tutto il percorso totale presenti fino alla fine del tempo massimo, i principali e più abbondanti saranno posti a Montemonaco, Uscerno e Monteleone.

 

Fotogallery

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti