facebook twitter rss

Fede (M5S): “Continua il monitoraggio sulla situazione dell’A14”

A14 - "La situazione ereditata ci costringe ad un lavoro continuo per mediare tra la necessità impellente di svolgere lavori non più rimandabili di messa in sicurezza e di ammodernamento del tratto dell'A14 che passa per il nostro territorio, e l'esigenza di minimizzare i disagi conseguenti per gli utenti"
Print Friendly, PDF & Email

Stamattina si è tenuto l’ennesimo incontro sulla situazione dell’A14, con rappresentanti del Ministero dei trasporti, di Società Autostrade, delle Regioni Marche e Abruzzo, e col sen. Giorgio Fede del Movimento 5 Stelle, membro dell’8ª Commissione (Lavori pubblici, comunicazioni) al Senato.

Commenta il sen. Fede: «La situazione ereditata ci costringe ad un lavoro continuo per mediare tra la necessità impellente di svolgere lavori non più rimandabili di messa in sicurezza e di ammodernamento del tratto dell’A14 che passa per il nostro territorio, e l’esigenza di minimizzare i disagi conseguenti per gli utenti. Stamattina c’è stata una riunione a riguardo, e un’altra si terrà a San Benedetto la prossima settimana. Il mio impegno è riportare le esigenze del territorio, e cercare le soluzione migliori: in tal senso mi sono confrontato col nostro candidato sindaco a San Benedetto Serafino Angelini, e ho riportato anche le sue preziosi considerazioni nei tavoli in corso».

«Purtroppo», continua il senatore M5S, «veniamo da decenni di manutenzioni e ammodernamenti non fatti, addirittura nel 2007 l’allargamento con la terza corsia era già finanziato ma fu bloccato per interessi localistici da sindaci di destra e di sinistra. Poi, con l’arrivo al Governo del Movimento 5 Stelle la situazione è cambiata radicalmente, anche grazie al lavoro sull’ormai inaccettabile rapporto col concessionario: è stato l’allora ministro Toninelli, nel Governo Conte I, ad affrontare finalmente le questioni legate alla sicurezza, e poi il sottosegretario Cancelleri, nel Governo Conte II, a dare impulso alla necessità di ammodernare la rete autostradale». «Ora è fondamentale andare avanti coi lavori, avendo l’accortezza di modularli a seconda dei flussi di traffico per minimizzare gli ormai annosi disagi degli utenti. È fondamentale continuare il monitoraggio sulla situazione, anche perché purtroppo le soluzioni necessarie richiedono tempo per essere realizzate».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti