facebook twitter rss

La Fermana puntella la difesa con l’arrivo di Rodio dalla Pro Vercelli

SERIE C - L'esterno destro difensivo prodotto del settore giovanile del Crotone approda in gialloblù con la formula del prestito annuale. La società canarina inoltre comunica di aver raggiunto l'accordo per il passaggio in prestito del giovane attaccante Francesco Nardella in Serie D al Montegiorgio
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – La Fermana comunica l’arrivo, con la formula del prestito annuale, dalla Pro Vercelli di Francesco Rodio. Classe 2001, esterno destro difensivo, Rodio nell’ultima stagione ha vestito le maglie di Pro Vercelli e Fano, collezionando 14 presenze e una rete. E’ un prodotto del settore giovanile del Crotone dove si è messo in evidenza con le formazioni Under 17 e Primavera, avendo anche l’opportunità di esordire in Serie B.

Non vedo l’ora di tornare nelle Marche e nel girone B che diventa sempre più interessante anche per il cambio geografico. Ricordo la sfida con la Fermana dello scorso anno al Mancini di Fano, una battaglia in cui i gialloblù mi fecero una grande impressione. Per me questa è una seconda grande opportunità di mettermi in evidenza che ho tutta l’intenzione di sfruttare al meglio, mettendomi completamente a disposizione e dando il massimo per giocarmi il posto con i compagni. Del gruppo ho la fortuna già di conoscere alcuni elementi come Moschin, Graziano e Grossi che erano con me a Vercelli ad inizio della scorsa stagione. Tatticamente sono un esterno destro, questo è il ruolo in cui sono stato utilizzato anche lo scorso anno, ma in passato ho giocato in diverse posizioni sempre sull’esterno sia a sinistra che a destra”.

La Fermana comunica inoltre di aver raggiunto l’accordo per il passaggio in prestito del giovane attaccante Francesco Nardella al Montegiorgio, formazione che milita in Serie D, augurandosi che questa nuova esperienza possa essere una tappa importante per il suo futuro calcistico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti