facebook twitter rss

Assunta Legnante raddoppia a Tokyo con l’argento nel peso, Dieng bronzo nei 1500

PARALIMPIADI - La lanciatrice marchigiana regala ancora emozioni dopo la medaglia d'oro nel lancio del disco
Print Friendly, PDF & Email

 

Assunta-Legnante-a-Berlino-2018-325x216

Assunta Legnante

 

Assunta Legnante argento nel lancio del peso. Un grandissimo risultato per la portacolori dell’Anthropos Civitanova alle Paralimpiadi di Tokyo.

Per la Legnante, che vive a Porto Potenza (Macerata) e che per anni si è allenata ad Ascoli al campo scuola gestito dall’Asa, la seconda medaglia dopo quella d’oro nel lancio del disco, resta un filo di rammarico per non aver centrato lo storico triplete a cinque cerchi – dopo gli ori a Londra e Rio – soprattutto perché l’uzbeka Safiya Burkhanova trionfa con soli 16 centimetri in più del 14,62 lanciato dalla portacolori della società civitanovese.

Terzo posto e altrettanta grandissima soddisfazione per Ndiaga Dieng, di Montecassiano (Macerata), anche lui dell’Anthropos Civitanova, nei 1500 metri, con 3’57″24. Primo il britannico Miller (3’54″57), secondo il russo Rabotnitskii (3’55″78).

 

Ndiaga-Dieng-nei-1500-metri-434x650

Ndiaga Dieng

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti