facebook twitter rss

Scuola e formazione, centrato l’obiettivo con la settimana di approfondimenti

SANT'ELPIDIO A MARE - Grazie alla collaborazione dell’Amministrazione comunale di Sant'Elpidio a Mare con Amat e Wega, l’ente di formazione di Amandola guidato da Domenico Baratto, l’assessorato alla Cultura, Scuola e Servizi Sociali archivia con segno decisamente positivo una rassegna che è stata particolarmente apprezzata
Print Friendly, PDF & Email

È stata una scommessa ed è stata vinta. Proporre una settimana di approfondimenti, a Sant’Elpidio a Mare, attorno al tema della scuola e della formazione con incontri mirati, parlando di sport, di filosofia, di storia, di scuola, poesia, scienza, famiglia, infanzia ed educazione è stata una scelta azzeccata. Ne sono prova le presenze da parte di un pubblico numeroso ed attento fatto di insegnanti, genitori, educatori e non solo.
Grazie alla collaborazione dell’Amministrazione comunale di Sant’Elpidio a Mare con Amat e Wega, l’ente di formazione di Amandola guidato da Domenico Baratto, l’assessorato alla Cultura, Scuola e Servizi Sociali archivia con segno decisamente positivo una rassegna che è stata particolarmente apprezzata.
L’Amministrazione comunale da tre anni ha voluto dedicare l’ultima settimana di agosto, all’interno del palinsesto della programmazione estiva, appositamente alla scuola attraverso incontri con pedagogisti, psicologi e altri esperti, con lezioni spettacolo e tavole rotonde.


“È stato prezioso, per la funzione educativa della scuola, messa a dura prova in questo momento storico di emergenza sanitaria, poter ascoltare dal vivo la preziosa testimonianza dei pedagogisti, psicologi, esperti del settore e realtà che hanno contribuito, con il loro operato, a rendere migliore la qualità della vita di tutta la popolazione scolastica”.
“Scuola, altro che filosofia” si è aperta con un incontro dedicato a don Lorenzo Milani e la rassegna è proseguita con il professor Agostino Basile che ha approfondito l’importanza della collaborazione tra scuola, famiglia e città. A seguire uno spettacolo di Silvia Paris (esperta di comunicazione multimediale) sull’archetipo del labirinto e sul connesso senso del perdersi e del ritrovarsi per proseguire con un approfondimento sul mondo dello sport con il prof. Roberto Paniccià e Gaetano Sirocchi presidente del Centro Sportivo Italiano della provincia di Fermo. Federico Benuzzi fisico e giocoliere, ha proposto uno spettacolo da teatro per ragazzi puntato sulla scienza per passare al momento clou della settimana con la lectio magistralis sull’importanza della emozioni della prof.ssa Daniela Lucangeli, con il patrocinio dell’Ambito Sociale XX. Chiusura in omaggio all’opera poetica di Antonio Santori con il reading teatral-poetico di Iaia Forte “Albergo a ore”, appuntamento inserito nell’ambito della Stagione teatrale di Prosa in collaborazione con Amat.
“La rassegna – dice il sindaco Alessio Terrenzi – ha visto il coinvolgimento e la collaborazione di diversi assessorati, dai servizi sociali alla cultura compreso quello allo sport e alle pari opportunità. La stessa Commissione alle pari opportunità ha condiviso l’importanza di eventi di questo tipo e li ha sostenuti con convinzione. Per tutti noi è stata la conferma di quanto sia importante puntare sui nostri giovani, sulla loro formazione e crescita mettendo in campo un lavoro di squadra per il quale ringrazio gli uffici che hanno dato un contributo fondamentale sul fronte organizzativo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti