facebook twitter rss

Lido Tre Archi, appello di Confabitare e cittadini a Calcinaro: “Occorre favorire una più intensa partecipazione dei residenti”

FERMO - Non è sufficiente un orto sociale, una palestra per l’arrampicata o generiche strutture per attività ludiche. Occorre, una Casa del Quartiere, un contenitore multidisciplinare dove possono trovare debbono trovare posto uffici, strutture primarie al servizio del quartiere, come farmacia, guardia medica presidio delle forze dell’ordine
Print Friendly, PDF & Email

 

“Dopo l’audizione nei giorni scorsi del Sindaco di Fermo nell’ambito del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza si rendono necessarie alcune considerazioni”. Cosi il Comitato Residenti di Lido Tre Archi e Confabitare della provincia di Fermo, tornano sull’emergenza sicurezza nel quartiere e fanno il punto sulla programmazione illustrata dal sindaco Paolo Calcinaro.

“Il sindaco – spiegano da Confabitare e dal Comitato residenti – ricordando ‘l’impegno per la ‘riqualificazione della zona’ ha parlato di  importanti investimenti , gare di appalto per le strutture sportive, ricreative e ludiche, una palestra, un orto urbano e una pista ciclabile. Premesso che in nessun caso tutti questi elementi inseriti nel progetto hanno mai visto il coinvolgimento dei residenti del quartiere, né mai è stato chiarito quanto è stato speso né quanto resta da spendere. Il sindaco ha inoltre sottolineato che sono in dirittura d’arrivo, per fine anno, le gare di appalto. Ovviamente al sindaco manca quella sensibilità politica e soprattutto amministrativa tale da indurlo a fare valutazioni di altra natura, coinvolgendo in primis i residenti nella scelta delle opere, ma anche e soprattutto operatori sociali, sociologi in grado di offrire un contributo utile alla scelta migliore per utilizzare i fondi per la riqualificazione del quartiere. Non è sufficiente un orto sociale, una palestra per l’arrampicata o generiche strutture per attività ludiche. Occorre, una Casa del Quartiere, un contenitore multidisciplinare dove possono trovare debbono trovare posto uffici, strutture primarie al servizio del quartiere, come farmacia, guardia medica presidio delle forze dell’ordine, aule utili ad attività didattiche e ricreative e locali per conferenze pubbliche”.

Le due realtà spiegano: “La Casa del Quartiere, un’associazione stimolata nella sua formazione tra i residenti, tutti, dovrebbe offrire una molteplicità di attività, dagli sportelli informativi, utili ai rifugiati politici, alle persone in difficoltà, alle consulenze sindacali al consueling per i genitori. La Casa dovrebbe essere anche un contenitore per gruppi di auto aiuto, donne, migranti, laboratori utili a momenti di autoproduzione valorizzando le tradizioni e gli usi delle etnie presenti. Infine la Casa del Quartiere dovrebbe essere stimolata a lavorare sulla più efficace valorizzazione del quartiere, risanamento degli immobili degradati, vigilanza sul racket delle acquisizioni sotto costo delle abitazioni, progetti culturali interetnici e la cura dei moti soggetti sociali nell’ottica di una effettiva integrazione e lotta alla violenza e al malaffare. Oggi è più che mai necessario uscire dall’emergenza in questo momento all’apice, con il rischio di una forte e pericolosa recrudescenza, combattendo il degrado urbano e sociale, con il valore delle case giunto al punto più basso della scala, mentre dilagano le attività illegali, prostituzione e spaccio così diventa sempre più difficile dotare il quartiere di un’ autentica rete commerciale. Occorre favorire una più intensa partecipazione dei residenti del quartiere, attraverso comitati anche spontanei, un autentico controllo di vicinato e creare una rete con altri quartieri della città per scongiurare il dilagare dei fenomeni distorsivi che attanagliano Lido Tre Archi”.

Confabitare della provincia di Fermo e CO.R.T.A. hanno infinte bandito un concorso di idee per l’ideazione e la definizione di una nuova denominazione toponomastica unica dei quartiere di Lido San Tommaso e Lido Tre Archi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti