facebook twitter rss

L’incidente e la fuga: automobilista rintracciato dalla Polizia stradale

FERMO - L'incidente lo scorso primo settembre in via del Tirassegno. Il giovane, contattato ed invitato presso gli uffici della Polizia Stradale, non ha potuto fare altro che confermare l’accaduto e ammettere la responsabilità dell’incidente
Print Friendly, PDF & Email

“Identificato dalla Polizia di Stato il conducente dell’autovettura che nella notte del primo settembre scorso si schiantò contro un’auto in sosta lungo la via del Tirassegno nel Comune di Fermo facendo perdere le tracce prima che qualcuno potesse accorgersi dell’accaduto”. e’ quanto fanno sapere dalla Polizia stradale di Fermo.

Sul luogo dell’incidente è intervenuta la Volante della Questura di Fermo e, vista la complessità delle indagini, per l’assenza di testimoni oculari che potessero riferire notizie sull’auto dileguatasi, l’attività d’indagine è stata trasferita, per competenza, alla locale Sezione Polizia Stradale. Qui, gli esperti dell’Ufficio Infortunistica e Polizia Giudiziaria, dopo aver visionato i filmati delle telecamere presenti in zona e, nonostante questi non permettessero di visualizzare modello e targa, da un semplice particolare di un veicolo dileguatosi ad alta velocità, il cerchio della ruota, sono riusciti a risalire ad una Toyota Celica dell’anno 2003-2004.

“Di qui, grazie ad una serie di contatti e incrocio di dati – spiegano dalla Polizia – si è arrivati ad individuare il veicolo condotto da un giovane fermano. Questi, contattato ed invitato presso gli uffici della Polizia Stradale, non ha potuto fare altro che confermare l’accaduto e ammettere la responsabilità dell’incidente, venendo pertanto sanzionato amministrativamente per la velocità non commisurata alle condizioni ambientali determinate dall’oscurità notturna e la situazione della strada, in centro abitato con la presenza di attraversamenti pedonali ed intersezioni viarie, con decurtazione di 15 punti e conseguente sospensione della patente avendo causato un incidente con fuga da cui sono derivati ingenti danni ai veicoli, tali da richiederne la revisione straordinaria”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti