facebook twitter rss

Blitz dei carabinieri: spuntano metanfetamine e metadone, denunciati due ragazzi

CONTROLLI - La perquisizione a Montegranaro dove sono state elevate anche quattro sanzioni per mancato rispetto delle norme anti-Covid. A Porto Sant'Elpidio, invece, i militari dell'Arma hanno denunciato un uomo per furto aggravato
Print Friendly, PDF & Email

 

Proseguono a tutto campo i controlli dei carabinieri di Fermo. I risultati? Due persone denunciate per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e una denunciata per furto aggravato. E anche sul fronte della prevenzione del contagio da Covid-19, altre quattro persone sanzionate in via amministrativa. Insomma l’Arma su tutti i fronti.

Nella serata di ieri, gli uomini della stazione di Montegranaro, all’esito di uno specifico servizio di polizia giudiziaria, nel corso della perquisizione in un’abitazione di due giovani nigeriani, già noti alle cronache giudiziarie, hanno trovato circa 4 grammi di metanfetamina, alcuni flaconi di metadone detenuti illegalmente, un bilancino di precisione ed altro materiale utilizzato per il confezionamento degli stupefacenti. E tutto è finito sotto sequestro. I due stranieri sono così stati denunciati alla Procura della Repubblica di Fermo per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Avanti tutto anche con i controlli anche sul fronte del contrasto ai reati predatori. In questo caso i carabinieri di Porto Sant’Elpidio, a conclusione di specifiche attività investigative, hanno denunciato alla Procura della Repubblica fermana un uomo di circa 30 anni libico, anche lui già conosciuto alle cronache locali, responsabile di un furto commesso in città lo scorso 2 settembre a danno di un cittadino residente nella provincia di Roma, in pratica gli ha rubato il portafoglio mentre si trovava in un esercizio pubblico.
La conoscenza del territorio da parte dei militari dell’Arma della locale stazione, supportata dal contributo offerto dai filmati captati da alcune telecamere installate in zona, hanno consentito di individuare l’autore del furto ed inchiodarlo. Ma non finisce qui. Ovviamente proseguono anche i controlli per arginare la diffusione del contagio da Covid-19.
Ieri, con un servizio a largo raggio, i militari dell’Arma, con l’impiego di 5 pattuglie, hanno proceduto al controllo di luoghi di aggregazione, parchi, giardini pubblici e di 33 esercizi pubblici e commerciali. Nel corso delle verifiche sono state sottoposte a controllo 189 veicoli, identificate 245 persone, di cui 4 sanzionate in via amministrativa dalla stazione carabinieri di Montegranaro.
Due di loro sono stati sottoposti a controllo all’interno di una sala giochi, privi della mascherina protettiva e senza osservare il previsto distanziamento sociale, in assenza di valide giustificazioni.
Altri due soggetti, invece, sono stati sanzionati perché  erano all’interno di un bar privi della mascherina protettiva, senza osservare il previsto distanziamento sociale, in assenza di valide giustificazioni. Anche nei prossimi giorni saranno effettuati altri controlli sul territorio fermano, finalizzati al contrasto di reati contro il patrimonio in genere, anche con l’impiego di personale in abiti civili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti