facebook twitter rss

Rapina aggravata in concorso, i carabinieri scovano e arrestano un sangiorgese

PORTO SAN GIORGIO - L'uomo deve espiare una pena residua di due anni e quattro mesi di reclusione, comminatigli per il reato di rapina aggravata in concorso e porto di oggetti atti ad offendere, commessi a Porto Recanati, nel dicembre scorso
Print Friendly, PDF & Email

Proseguono le attività di controllo da parte dei carabinieri di Fermo. E un’altra persona è finita in manette, arrestata ed assicurata alla giustizia.

I militari della stazione di Porto San Giorgio, infatti, a conclusione di uno specifico servizio di polizia giudiziaria, nel pomeriggio di ieri, hanno rintracciato e tratto in arresto un uomo di circa 40 anni, di Porto San Giorgio, già noto alle cronache giudiziarie, destinatario di un ordine di esecuzione emesso dalla Procura della Repubblica di Macerata per l’espiazione della pena residua di due anni e quattro mesi di reclusione, comminatigli per il reato di rapina aggravata in concorso e porto di oggetti atti ad offendere, commessi a Porto Recanati, nel dicembre scorso.
L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato alla casa circondariale di Fermo dove sconterà la pena residua a cui è stato condannato. Anche nei prossimi giorni, i carabinieri di Fermo saranno impegnati in una serie di controlli preventivi e repressivi finalizzati al contrasto di reati contro il patrimonio in genere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti