facebook twitter rss

Terrenzi affida a un messaggio il saluto agli studenti, il grazie a Steat e uffici comunali per aver risolto il caso trasporti

SANT' ELPIDIO A MARE - Terrenzi: "In 17 comuni della Regione Marche è saltato e migliaia di famiglie sono state costrette a gestire un disservizio da ripercussioni sociali ed economiche inimmaginabili"
Print Friendly, PDF & Email

Nuovi arredi per la scuola dell’infanzia di Casette d’Ete con spazi più funzionali ed accoglienti

 

“È iniziato oggi un nuovo anno scolastico e torniamo a fare i conti con una organizzazione pensata nel rispetto delle norme di contrasto della pandemia in corso”. Anche il sindaco di Sant’Elpidio a Mare Alessio Terrenzi ha dato agli studenti un messaggio di bentornato in classe senza scegliere di recarsi in presenza, viste le restrizioni Covid. Una giornata particolare per Terrenzi, trattandosi dell’ ultimo anno di mandato.

“Per me è l’ultimo anno di mandato – spiega il primo cittadino –  e sarei passato con molto piacere a salutare le nostre alunne ed i nostri alunni oltre che insegnanti e personale Ata in veste di sindaco, ma credo di dover essere il primo a dare l’esempio. Ho scelto responsabilmente di non passare da una classe all’altra, nei vari plessi, come tutti gli anni, proprio per questo: per tener,  anch’io,  un comportamento volto ad evitare ogni possibile contatto esterno alle classi e per evitare qualsiasi rischio. Quest’anno mi auguro che si possa frequentare sempre in presenza e tutti abbiamo il compito di tenere comportamenti rispettosi delle norme per poter svolgere l’attività scolastica il più serenamente possibile”.

Da qui l’ augurio di Terrenzi : “So che le nostre ragazze e i nostri ragazzi hanno tante risorse e qualità e che saranno in grado di tirare fuori i loro talenti per vivere appieno l’esperienza scolastica, guidati dai loro insegnanti.
Con queste brevi righe voglio augurare loro (e l’ho fatto direttamente facendo pervenire ad ogni plesso questo mio pensiero) un buon anno scolastico ed approfitto per ribadire che l’attenzione attorno alla scuola non si è mai abbassata. Stiamo lavorando per rendere le aule sempre più igieniche e sicure anche con l’acquisto e l’installazione di appositi dispositivi; per i plessi del Capoluogo e di Piane Tenna ci stiamo impegnando per poter dare agli studenti la possibilità di svolgere attività fisica in uno spazio idoneo, così come stiamo risolvendo il problema che si è verificato durante l’estate alla palestra della scuola primaria Della Valle e, per la secondaria di Casette, entro breve tornerà disponibile la palestra comunale, oggetto d’intervento di sistemazione. So che tutti hanno avuto tanta pazienza, fino ad ora, ma chiedo di avere fiducia ancora un po’: potremmo avere presto delle interessanti novità. Intanto, con interventi finanziati lo scorso anno, gli asili nido Trenino Rosso e Trenino Blu si ritrovano nuovi infissi atti a risolvere l’annoso problema di infiltrazione degli oblò e la scuola dell’infanzia di Casette d’Ete ha gli arredi interamente rinnovati, sia per le aule che per il giardino. Il servizio della mensa, su richiesta dell’ISC di Sant’Elpidio a mare, sarà attivo dal 27 settembre e i nostri uffici sono a lavoro, insieme alla scuola e alla ditta incaricata, per disporre al meglio gli spazi per la refezione”.

In merito ai disservizi delle ultime ore Terrenzi spiega: “Il trasporto scolastico, come avrete avuto modo di apprendere dalla stampa di questa mattina, per una gravissima incapacità di organizzare il servizio da parte della ditta individuata con gara regionale, in 17 comuni della Regione Marche è saltato e migliaia di famiglie sono state costrette a gestire un disservizio da ripercussioni sociali ed economiche inimmaginabili; grazie all’impegno dei nostri uffici alle politiche scolastiche e alla Steat, in nemmeno mezza giornata, si è riusciti a garantire il piano trasporto come da programma. Un lavoro di squadra invisibile ma assolutamente encomiabile. Ed ora… Buon anno scolastico a tutti i nostri ragazzi, ai loro insegnanti, al personale Ata, alla Dirigente scolastica, agli addetti ai servizi trasporto e mensa, ai nostri uffici comunali coinvolti (dai servizi sociali all’ufficio tecnico fino alla polizia municipale) ed anche alle famiglie che li sostengono e li accompagnano in questo percorso! La scuola è patrimonio di tutti, per il bene di tutti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti