facebook twitter rss

Giornata di sensibilizzazione sulle offerte per il sostentamento del clero diocesano: un gesto che chiunque può fare

SACERDOTI - Un gesto, quello dell’offerta, che chiunque può fare a sostegno dei 33.000 sacerdoti al servizio delle 227 diocesi italiane e, tra questi, anche 300 sacerdoti diocesani impegnati in missioni nei Paesi del Terzo Mondo e circa 3.000 sacerdoti, ormai anziani o malati, dopo una vita spesa al servizio agli altri e del Vangelo.
Print Friendly, PDF & Email

Cambia la data, ma il valore e l’importanza rimangono gli stessi: parliamo della “Giornata nazionale di sensibilizzazione sulle offerte per il sostentamento del clero diocesano”, che dalla domenica di Cristo Re (ultima dell’anno liturgico) viene anticipata alla terza di settembre.

In questo 2021, la data cade sulla prossima domenica, 19 settembre, scelta appunto come giornata di sensibilizzazione alle offerte deducibili, giunta alla XXXIII edizione e celebrata in 26 mila parrocchie italiane. Un gesto, quello dell’offerta, che chiunque può fare a sostegno dei 33.000 sacerdoti al servizio delle 227 diocesi italiane e, tra questi, anche 300 sacerdoti diocesani impegnati in missioni nei Paesi del Terzo Mondo e circa 3.000 sacerdoti, ormai anziani o malati, dopo una vita spesa al servizio agli altri e del Vangelo. È un segno concreto dell’appartenenza ad una stessa comunità di fedeli, del sentirsi una unica famiglia fra laici e sacerdoti, e costituisce un mezzo per sostenere direttamente quest’ultimi.

Dopo la soppressione della retribuzione statale ai preti, le offerte deducibili sono l’unica modalità diretta ed “attiva” che i fedeli possono utilizzare per il sostentamento dei sacerdoti, ancora però poco utilizzata. Mentre infatti la firma all’8xmille alla Chiesa Cattolica è lo strumento più conosciuto, che non costa nulla al contribuente, l’offerta deducibile è una via ancora poco praticata ma che più direttamente esprime la volontà di ogni fedele di donare una quota al solo sostentamento dei sacerdoti. “È interessante ed utile che esistano giornate di sensibilizzazione – dice don Michele Rogante, incaricato diocesano del Sovvenire – perché sono importanti opportunità per informarsi e conoscere: questo vale anche per la giornata nazionale sulle offerte per il sostentamento dei sacerdoti. Un tema sul quale c’è ancora un po’ di confusione: la giornata del 19 settembre può aiutare chiunque a fare chiarezza e scegliere di sostenere attivamente tutti i sacerdoti. Compreso il proprio parroco. Basta una piccola offerta per fare la differenza, ed essere tutti UNITI nel DONO”.

Maggiori informazioni al sito www.unitineldono.it, www.fermodiocesi.it (area sovvenire).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti