facebook twitter rss

La gratitudine del centro sociale San Michele Lido Casabianca alla Croce Azzurra

FERMO - Ieri sera, al centro sociale, cena di fine estate all'insegna della gratitudine nei confronti della pubblica assistenza guidata dal presidente Belleggia a cui l'omologo del centro, Capriotti, ha donato una targa. Presenti il sindaco Calcinaro e gli assessori Cerretani, Ciarrocchi e Giampieri
Print Friendly, PDF & Email

“Gesti del genere ci spingono ad andare avanti e ci danno la consapevolezza che i cittadini sono riconoscenti e apprezzano il nostro operato”, con queste parole il presidente della Croce azzurra di Porto San Giorgio ha ringraziato il centro sociale San Michele Lido Casabianca che ieri sera, insieme alla contrada di Capodarco, con la cena di fine estate arricchita dallo spettacolo dei tamburini della contrada stessa, ha voluto ringraziare i militi della pubblica assistenza sangiorgese per il loro lavoro e il loro costante impegno al servizio del prossimo, soprattutto nel periodo della pandemia. Alla cena hanno preso parte anche il sindaco di Fermo, Paolo Calcinaro, e gli assessori Annalisa Cerretani, Mirco Giampieri e Alessandro Ciarrocchi.

“Un centro sociale di Fermo che ringrazia la pubblica assistenza di Porto San Giorgio. Sì – specificano alcuni militi – che c’è di strano? Quando si tratta di soccorrere il prossimo non esistono confini territoriali” anche perché, oltretutto, la sede operativa della Croce azzurra, all’ingresso nord di Porto San Giorgio, sulla ss16, è a poche centinaia di metri da quella del centro sociale. “Abbiamo davvero apprezzato l’iniziativa del centro sociale e della contrada. Sono situazioni del genere che ci fanno sentire il calore e la vicinanza dei cittadini. Noi siamo quotidianamente in campo – ricorda Belleggia – per il prossimo. Molti dei nostri sono volontari. E sapere che il nostro operato viene apprezzato ci spinge a fare sempre meglio. Ringrazio tutto il Centro sociale, con in testa il presidente Paolo Capriotti, e tutte le istituzioni intervenute”. E proprio Capriotti ha donato a Belleggia una targa di ringraziamento “per l’encomiabile professionalità – vi si legge – la costante dedizione e il prezioso impegno profuso durante l’emergenza Covid a favore della nostra comunità. Con grande stima e riconoscenza”. Dono ricambiato dal presidente Belleggia con la consegna a Capriotti del crest della pubblica assistenza sangiorgese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti