facebook twitter rss

Superato l’obiettivo dei mille vaccini: continua l’impegno della Farmacia comunale nella lotta al Covid INTERVISTA

FERMO - La Farmacia comunale si conferma come presidio sanitario del territorio. Il tutto merito del personale, del direttore e della gestione amministrativa affidata ad Andrea De Santis, che, ospite di Radio Fm1, ha fatto il punto sull' attività di questi ultimi mesi.
Print Friendly, PDF & Email

Oltre 2 mila green pass stampati, una media costante di 1500 tamponi al mese, e l’importantissimo traguardo dei mille vaccini somministrati alla popolazione. La Farmacia comunale di Fermo si conferma come presidio sanitario del territorio. Il tutto merito del personale, del direttore e della gestione amministrativa affidata ad Andrea De Santis, che, ospite di Radio Fm1, ha fatto il punto sull’ attività di questi ultimi mesi.

Una realtà che si è saputa adattare ai cambiamenti imposti dalla pandemia ottenendo risultati eccellenti  nei confronti dei servizi  al cittadino. Diamo qualche numero esemplificativo: “E’ stata superata la soglia dei 1000 vaccini, cosa che è stata possibile lavorando anche al di fuori degli orari classici, sfruttando la pausa pranzo e gli orari post chiusura, come il dopo cena” spiega Andrea de Santis, amministratore della farmacia comunale di Fermo.

Non finisce qui. ” Stampati più di 2000 green pass. A questo si aggiunge inoltre il  supporto alle prenotazioni per la campagna di immunizzazione, aiutando così chi non ha molta familiarità con i mezzi informatici ad accedere ai centri vaccinali – prosegue De Santis – Per quanto riguarda il servizio tamponi  abbiamo le raggiunto le 1500 unità mensili, un traguardo importante reso possibile dal gran lavoro che i farmacisti hanno svolto”.

Il costo dei tamponi è quello standard consigliato dalla regione a 15 euro, ma grazie ad una convenzione tra Comune di Fermo e il mondo scuola è possibile fare tamponi al personale scolastico a 9 euro.

Tutto ciò ha avuto un effetto positivo sia in termini di bilancio economico trattandosi di una srl a partecipazione comunale. “Abbiamo avuto un utile di 35 mila euro – spiega l’amministratore Andrea De Santis –  numeri che vanno anche a vantaggio della città in base a quelle che saranno le indicazione dell’amministrazione. Un bilancio in salute che ci ha permesso anche fare delle donazioni importanti come quelle alla casa di cura Sassatelli con mascherine e altro materiale sanitario”.

Restano operativi tutti gli altri servizi, come ad esempio la misurazione della pressione o il laboratorio galenico. Questo fa della Farmacia Comunale di Fermo un vero e proprio supporto al percorso sanitario dei singoli utenti, andando anche a sgravare le incombenze meno impegnative ai medici di base e alle Aree Vaste. Un esempio su tutti è proprio quello della semplice misurazione della pressione. Il tutto con la garanzia di un personale altamente qualificato (come i 3 farmacisti assunti a Fermo) che, nonostante l’ emergenza, hanno dato disponibilità a lavorare in orari extra ed a ricalibrare i turni. “A loro – conclude De Santis – va il nostro più grande ringraziamento”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti