facebook twitter rss

Mototerapia, successo per l’evento “Un mare di opportunità”

FERMO - Nelle scorse settimane Comune di Fermo e le associazioni Sky Driver più gli Svalvolati, con il supporto della Cna, tra Lido di Fermo e Molini Girola hanno mandato in onda l’opportunità, a chi ha delle disabilità, di poter cavalcare, insieme a personale esperto e preparato, le onde del mare su moto d’acqua e quad su terraferma
Print Friendly, PDF & Email

Un’iniziativa bella, un’iniziativa di sport senza barriere.

Bilancio di tutto rispetto per l’evento di mototerapia denominato “Un mare di opportunità”, che le associazioni Sky Driver e gli Svalvolati, con il supporto del Comune di Fermo e di Cna Fermo, hanno organizzato ad agosto e settembre, due nello specchio d’acqua di Lido di Fermo ed una in quad a Molini Girola.

Incorniciate dal sole, queste giornate hanno dato l’opportunità a chi ha delle disabilità di, nel primo caso, poter cavalcare, insieme a personale esperto e preparato, muniti di caschetti e giubbetti salvagente, le onde del mare su moto d’acqua e quad su terraferma nel secondo.

Ad accompagnarli il pilota professionista di moto d’acqua Andy Trasmondi che, tra l’altro, sul piano più agonistico domenica 26 settembre, nel campionato italiano di Ladispoli si è classificato primo assoluto, mentre la fermana Adele Tomassini terza assoluta.

Quello della mototerapia è un modo per fare sport senza barriere, ma soprattutto per socializzare e stare insieme, un modo con cui i ragazzi hanno fatto nuove amicizie che coltiveranno negli anni. Almeno una decina i ragazzi che hanno avuto questa possibilità per ogni data in programma, a cui si sono aggiunti quelli che domenica 26 al Bike Park di Molini Girola hanno provato invece l’ebbrezza del quad sul percorso del circuito.

Ad esprimere soddisfazione l’assessore allo sport Alberto Scarfini per cui “lo sport è divertimento e siamo lieti che possa veicolare anche questo importante messaggio sociale, un grazie a Sky Driver e agli Svalvolati per la preziosa collaborazione”.

“Vedere ragazzi contenti di questa esperienza e sapere che fra di loro nascono amicizie è voler dire aver raggiunto l’obiettivo che si voleva centrare con questa iniziativa” – le parole dell’assessore ai servizi sociali Mirco Giampieri

“Non vediamo l’ora di programmare l’iniziativa per il prossimo anno, siamo molto felici e pieni di entusiasmo non tanto per quanto abbiamo fatto ma per la gioia e la soddisfazione che i ragazzi, che ringraziamo, hanno ricevuto, visibile nei loro occhi e nelle loro parole” – hanno aggiunto Emiliano Tomassini, portavoce Sky Driver e presidente Cna di Fermo e Giovanni Cruciani per l’associazione “Svalvolati”.

Domenica 26 al bike park di Molini Girola, con l’organizzazione della 4 Emme Eventi di Giovanni Cruciani e la collaborazione del Csi, si è svolta prima una cicloturistica con 220 partecipanti, cui hanno preso parte anche gli assessori Alberto Scarfini, Mirco Giampieri, Mauro Torresi, e Alessandro Ciarrocchi, che pure hanno sottolineato la validità di questa iniziativa che coniuga sociale e sport in questo circuito del Bike Park, realizzato ormai tre anni fa dal Comune, quindi, a seguire, l’iniziativa di mototerapia con i quad che pure anche in questo caso tanto successo ha riscosso con l’impegno, come annunciato, di poterla riproporre, visto l’apprezzamento, nel 2022.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti