facebook twitter rss

Escavatori e muletti rubati, la Polstrada li ‘intercetta’ in un camion in A14: moglie e marito denunciati per ricettazione

PORTO SAN GIORGIO - Durante il servizio di vigilanza autostradale sulla A14, nei pressi del casello di Fermo- Porto San Giorgio, svolta dagli equipaggi della Sottosezione autostradale di Porto San Giorgio, la Polstrada è riuscita ad individuare e intercettare un autoarticolato immatricolato nell’Europa dell’Est, al cui interno erano stivati 4 muletti e 2 escavatori ed altro materiale
Print Friendly, PDF & Email

(foto diffusa dalla Polizia di Stato-Questura di Fermo)

 

di redazione CF

Ancora una volta la Polizia stradale della sezione di Fermo, in questo caso con gli agenti della sottosezione autostradale sangiorgese, dimostrano un grande fiuto nei controlli. Fiuto che questa volta li ha portati a ‘intercettare’ sei mezzi da lavoro che all’esito dei controlli, sono risultati rubati in Puglia e Basilicata. E tutto è partito da un controllo sulla merce trasportata su un autoarticolato in transito nel tratto fermano dell’A14. Morale della favola: i mezzi da lavoro sono stati sequestrati dalla Polstrada e i due autisti, moglie e marito, sono stati denunciati per ricettazione.

La Polizia Stradale di Fermo, nella tarda serata di ieri, durante il servizio di vigilanza autostradale sull’A14, nei pressi del casello di Fermo- Porto San Giorgio effettuato dagli equipaggi della sottosezione autostradale di Porto San Giorgio, è infatti riuscita ad individuare e intercettare un autoarticolato immatricolato nell’Europa dell’Est, al cui interno erano stivati quattro muletti e due escavatori ed anche altro materiale edile, tutti risultati di provenienza furtiva.
A seguito dei primi accertamenti sulla licenza comunitaria e sulla documentazione prevista per i trasporti internazionali di merci, è emerso che il materiale trasportato poteva essere di dubbia provenienza: “La documentazione di viaggio, infatti – spiegano dalla Polizia di Stato – mostrava alcune lievi irregolarità che, nonostante l’accurata compilazione di copertura, non sono sfuggite all’occhio attento ed esperto degli operatori della Polizia Stradale”.
Sul posto è intervenuta anche la squadra di Polizia Giudiziaria che, eseguito il controllo sulle banche dati della Polizia di Stato, ha consentito di accertare che i veicoli trasportati erano stati asportati e sottratti nei primi giorni del mese scorso da alcune imprese edili in Puglia ed in Basilicata. Il valore della merce recuperata supera i centomila euro.

“I mezzi industriali ed il veicolo su cui erano trasportati – concludono dalla Polizia di Stato – sono stati sottoposti a sequestro per la prosecuzione delle indagini in relazione ai reati di ricettazione e riciclaggio internazionale di mezzi industriali rubati. I due autisti, moglie e marito esteuropei, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per il reato di ricettazione in concorso”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti