facebook twitter rss

“Green Pass, troppi lavoratori non vaccinati. Gli imprenditori temono il blocco produzioni”, l’allarme di Confartigianato

CONFARTIGIANATO - "Green Pass, ancora troppi lavoratori non vaccinati. Gli imprenditori temono il blocco della produzione”. Confartigianato propone un incontro informativo sul tema “Obbligo di Green Pass e sistema sanzionatorio per imprese e lavoratori”
Print Friendly, PDF & Email

Giorgio Menichelli (sin.) ed Enzo Mengoni

Il 15 ottobre entrerà in vigore l’obbligo di Green Pass anche per la totalità dei lavoratori privati. L’avvicinarsi di questa data preoccupa il settore produttivo, che potrebbe rischiare un brusco blocco, con conseguenze disastrose che annullerebbero la lenta ripartenza. Lo evidenzia Confartigianato Imprese Macerata-Ascoli Piceno-Fermo, ricordando come all’orizzonte ci siano infatti circa 3,7 milioni di dipendenti del settore che non si sono ancora vaccinati. 

 

Il tempo stringe, il fermo della produzione è più di uno spauracchio  – ammette Giorgio Menichelli, Segretario Generale Confartigianato Mc-Ap-Fm – Tra pochi giorni molti imprenditori si troveranno nella condizione di non poter proseguire con la propria attività. Ricordiamo, infatti, che le ditte dei nostri associati hanno una dimensione media di poche unità (4 o 5 al massimo, compreso il titolare) e rappresentano il motore trainante dell’economia nazionale. Dall’oggi al domani potrebbero svegliarsi senza indispensabile manodopera, difficilmente sostituibile. Per loro sarebbe una condanna improvvisa, non sapendo al momento, anche per questioni di privacy, quali dipendenti si sono vaccinati, quali ancora no. L’incertezza scoraggia: lo stop anche di un singolo tassello della filiera produttiva peserebbe a cascata su tutto il comparto”. 

 

Una recente indagine di Confartigianato aveva raccolto un campione ampio e significativo di imprenditori delle province di Macerata, Ascoli Piceno e Fermo: lo studio aveva evidenziato come gran parte di loro è convinta (il 59%) che l’introduzione della Certificazione Verde obbligatoria complicherà il reperimento di nuova manodopera in caso di bisogno. Una percentuale che si impenna nei settori metalmeccanico, edilizia, tessile e calzatura. 

 

Questi comparti scontano da tanto una mancanza cronica di personale altamente specializzato – prosegue Menichelli – e il perdere anche una sola professionalità arresterebbe la produttività. Certe figure non si trovano subito sul mercato, rimpiazzarle è difficilissimo. Penso ad orlatrici, addetti al fissaggio, saldatori, manutentori, montatori… la lista è lunga. Così come è difficile chiedere al dipendente di sottoporsi periodicamente al tampone, dal momento che si stima un costo mensile di 180 euro per i test. Chi pagherà una cifra così importante?”.

 

Lo stop è scongiurabile? “La nostra posizione è stata ribadita in più occasioni – prosegue il Presidente Interprovinciale Enzo Mengoni – ed è quella di aderire alla campagna vaccinale. Vaccinarsi è il solo metodo utile per scongiurare blocchi di produzione, quindi ulteriori tracolli economici, ed è soprattutto una responsabilità per salvaguardare la salute collettiva. Ma ritorniamo anche su un altro aspetto: l’incombenza dei controlli non può ricadere esclusivamente sulle spalle delle aziende e gli imprenditori non possono fare gli sceriffi. Inoltre, la Certificazione apre un altro tema centrale. Come verranno controllati i lavoratori irregolari che svolgono abusivamente attività artigiane? Il sommerso e le aziende totalmente abusive sono irrilevabili, specie per quei lavori che si consumano nelle abitazioni private. Gli abusivi saranno avvantaggiati dal Green Pass, perché potranno comunque operare”. 

 

Anche questi temi saranno inevitabilmente al centro dell’incontro informativo e gratuito sul tema del Green Pass e il sistema sanzionatorio, dedicato a imprese e lavoratori che si terrà giovedì 7 ottobre 2021 alle 17.30 nella sede interprovinciale di Macerata (via Pesaro 21). L’appuntamento sarà l’occasione per approfondire tutti gli aspetti e le implicazioni dell’obbligo della certificazione verde in vigore a partire dal prossimo 15 ottobre.

La prenotazione è obbligatoria su www.confartigianatoimprese.org/2021/09/30/obbligo-di-green-pass-e-sistema-sanzionatorio-per-imprese-e-lavoratoriIn presenza potranno assistere massimo 50 persone (nel rispetto delle vigenti normative anti-Covid, ricordiamo che per partecipare all’incontro è necessario essere in possesso del Green Pass). In alternativa sarà possibile seguire l’incontro via web, richiedendo il link di accesso al momento della registrazione.  


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti