facebook twitter rss

La Casa della Memoria compie 20 anni: weekend di visite e incontri nell’ex campo di prigionia

SERVIGLIANO – Apertura straordinaria sabato 9 e domenica 10 ottobre. Ospite d'onore il prefetto Vincenza Filippi
Print Friendly, PDF & Email

Il mese di ottobre segna una ricorrenza importante per il Campo di Servigliano: i primi 20 anni dell’Associazione La Casa della Memoria che nel 2001 ha iniziato il lungo lavoro di recupero e valorizzazione della storia dell’ex campo prigionia, oggi Parco della Pace. È stato infatti grazie all’associazione che si sono potuti recuperare fatti di storia locale e mondiale, anche all’apparenza di poco rilievo, a cui nessuno aveva più dato importanza dopo la chiusura definitiva del campo nel 1955.

Il caso ha voluto che il segretariato regionale del Ministero della Cultura abbia scelto proprio il Campo di Servigliano per organizzare un’apertura straordinaria nell’ambito del Piano di Valorizzazione 2021. Un’occasione perfetta per segnare il punto sul lavoro svolto finora da La Casa della Memoria ed allo stesso tempo per allargare i propri orizzonti.

Sabato 9 e domenica 10 ottobre, quindi, ci saranno due giorni aperti al pubblico dedicati alla storia e al futuro del Campo di Servigliano, con la possibilità di visitare ciò che rimane dell’ex campo di prigionia, in compagnia dei volontari dell’associazione, e di assistere ad alcuni incontri di approfondimento curati dal Professore Andrea Ugolini, del Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna e dal Segretariato Regionale del MiC che presenteranno i loro studi sul “fare memoria di ciò che resta” e sul progetto di recupero dell’unica ex baracca interna al campo.

Ma ci sarà spazio anche per parlare delle storie di quanti sono passati per Servigliano nei 50 anni di attività del campo insieme a Marino Micich, direttore dell’Archivio Museo Storico di Fiume, e Paolo Giunta La Spada, direttore scientifico de La Casa della Memoria, che tratterà della storia dell’antisemitismo nelle Marche e nel fermano e dei prigionieri austro-ungarici nella Prima Guerra Mondiale.

Per partecipare alle visite e ai diversi incontri è necessario prenotare ed essere in possesso del Green Pass.

Le prenotazioni possono essere fatte via email a casadellamemoriaservigliano@gmail.com o tramite Whatsapp al numero 3804759654.

Il programma completo è scaricabile dal sito www.lacasadellamemoria.com.

L’iniziativa è organizzata con il contributo della Fondazione Carisap.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti