facebook twitter rss

Al Cosvim il rinnovo per operare come Confidi Autorizzato

Il nuovo Fondo di Garanzia – MCC prevede una ulteriore e importante novità: si tratta dell’introduzione delle operazioni finanziarie a rischio tripartito, che permettono di rendere più snello e rapido l’accesso al Fondo per le operazioni di importo fino a 120.000 euro
Print Friendly, PDF & Email

 

Il COSVIM – Finanza integrata d’impresa, nei giorni scorsi ha ottenuto da Medio Credito Centrale (MCC) il rinnovo per operare come Confidi Autorizzato.

Il Consiglio di Gestione del Fondo Centrale di Garanzia, in seguito alla nuova valutazione positiva, con punteggio massimo sui parametri di adeguatezza patrimoniale, anche prospettica, sul grado solvibilità, efficienza ed accuratezza nella gestione dei processi di valutazione del credito, ha riconfermato l’importante e necessaria certificazione (la cui prima risale al 2012).

La riforma per l’accesso al Fondo Centrale di Garanzia prevede la destinazione di maggiori risorse alle imprese che pur sane hanno maggiori esigenze nella gestione finanziaria. Con l’attestazione riconosciuta di Confidi Autorizzato si semplifica e viene facilitata la possibilità di accesso al credito delle PMI, a costi minori e con il contestuale beneficio degli istituti di credito che possono godere di una ponderazione del 100% sui finanziamenti garantiti da COSVIM Confidi.

Quale Confidi Autorizzato, il COSVIM risulta un importante fattore di vantaggio anche per le imprese start-up, notoriamente in difficoltà in tema di accesso al credito. Infatti, la valutazione di ammissione ai benefici della garanzia statale potrà essere effettuata direttamente da COSVIM, un modo così di velocizzare i tempi di erogazione dei finanziamenti.

Il nuovo Fondo di Garanzia – MCC prevede una ulteriore e importante novità: si tratta dell’introduzione delle operazioni finanziarie a rischio tripartito, che permettono di rendere più snello e rapido l’accesso al Fondo per le operazioni di importo fino a 120.000 euro: con queste operazioni il rischio è ripartito con criterio di parità tra Fondo di garanzia, banca e confidi, ma quest’ultimi solo se hanno ottenuto il riconoscimento di Confidi Autorizzato.

Da tempo COSVIM svolge anche il servizio di valutazione per le PMI per cui, effettuando delle simulazioni, è possibile verificare preventivamente l’ammissibilità di un’impresa al Fondo Centrale di Garanzia – MCC anche sulla base del nuovo modello valutativo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti