facebook twitter rss

Mondiali Master, a Sarajevo il trionfo iridato di Giovanni Lattanzi

CICLISMO - Il portacolori della Team Studio Moda, in Bosnia Erzegovina, ha conquistato il campionato del Mondo Master nella categoria M7, replicando il successo 2011 maturato per le strade belghe di Stavelot. Braccia levate al cielo per il ciclista di Servigliano, in gara per il team di Monte Urano
Print Friendly, PDF & Email

Lattanzi con le braccia alzate al cielo sul traguardo bosniaco che l’ha incoronato nuovamente campione del Mondo nella categoria M7

MONTE URANO – A distanza di 10 anni, Giovanni Lattanzi (Team Studio Moda), ciclista di Servigliano, ha vinto un’altra maglia iridata nel campionato del mondo Master che si è corso a Sarajevo.

Nel 2011 aveva trionfato a Stavelot (Belgio), stavolta lo ha fatto nella capitale della Bosnia Erzegovina, nella categoria M7, in un finale da tregenda dove ha sfidato anche la neve nell’arrivo in quota. Si è gareggiato sulla distanza di 70 km in un tracciato impegnativo che prevedeva l’ascesa di due salite, una di 14 km e quella finale di 6 km con pendenze del 12%.

“E’ stata una soddisfazione immensa – le prime parole di Lattanzi – perché dopo aver subito un’ingiustizia, sono tornato a gareggiare nei mondiali che si sono svolti in un tracciato adatto alle mie caratteristiche, con molte salite”.

Lattanzi ha poi parlato a livello tecnico della gara. “E’ stata una corsa partita sotto un diluvio. Sul primo strappo il gruppo si subiva la prima selezione e al comando ci siamo ritrovati circa 30 corridori. Poco dopo sono andati all’attacco quattro atleti, a quel punto ho temporeggiato poi, ho deciso di andarli a riprendere e dopo 8 km ero con loro in testa alla gara. Poco dopo c’è stato il forcing dello spagnolo Orengo Malond, anch’io ho provato a staccare gli altri e pian piano il gruppetto si è assottigliato. Siamo rimasti io e lo spagnolo, ho attaccato, sono riuscito a staccarlo e mi sono fatto gli ultimi 20 km in solitaria andando a vincere a braccia alzate con oltre 3’ di vantaggio”.

Dopo il racconto della gara, Lattanzi ha voluto parlare del suo lungo stop e del ritorno alle competizioni. “Non è stato facile tornare alle competizioni – ha proseguito – però nel periodo in cui non ho corso mi sono sempre allenato recuperando tutte le forze. Ho sfruttato il periodo di pausa anche per riposare, dopo tanti anni di podismo e ciclismo, trovando poi le energie per vincere”. Infine, Lattanzi ha voluto ringraziare chi gli è stato vicino. “Voglio dedicare questa vittoria al mio team Studio Moda, ai miei compagni di squadra, al presidente Enzo Maglianesi e allo sponsor Gianluca Minnoni che è sempre presente con la sua volontà a darci una mano. Adesso mi preparerò al meglio per la prossima stagione e cercherò di onorare al meglio questa maglia iridata”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti