facebook twitter rss

Sant’Elpidio a Mare e la Contesa del Secchio protagoniste delle Giornate Italiane in Ungheria

SANT’ELPIDIO A MARE - “Torniamo in Ungheria come ambasciatori della Città – dice la Presidente dell’Ente Contesa del Secchio, Alessandra Gramigna – per la promozione del nostro territorio: è questa la funzione per cui siamo nati e siamo orgogliosi di fare la nostra parte"
Print Friendly, PDF & Email

Nella foto d’archivio i sindaci della Città di Sant’Elpidio a Mare e di Varpalota firmano il gemellaggio.

 

La città di Sant’Elpidio a Mare sarà protagonista, anche quest’anno, delle Giornate Italiane in Ungheria, nel prossimo fine settimana. Il Sindaco, Alessio Terrenzi, sarà presente in terra ungherese in adesione ad un progetto che è cresciuto nel tempo, e che coinvolge diverse entità comunali da tutta Italia, in giornate che mirano alla promozione dei territori ma anche a gettare le basi per nuove prospettive sul fronte economico. Con lui sarà presente il Gruppo Storico Sbandieratori e Musici della Contesa del Secchio nonché la chef Barbara Settembri che curerà l’aspetto culinario.

“Torniamo in Ungheria come ambasciatori della Città – dice la Presidente dell’Ente Contesa del Secchio, Alessandra Gramigna – per la promozione del nostro territorio: è questa la funzione per cui siamo nati e siamo orgogliosi di fare la nostra parte. Quest’anno proporremo anche uno spettacolo in notturna: il venerdì pomeriggio il programma prevede spettacoli ed esibizioni da parte dei vari gruppi presenti, in rappresentanza dei diversi comuni partecipanti e sarà un’interessante occasione di scambio e conoscenza reciproca”.

“Promozione turistica ma anche riflessione sul fronte economico – aggiunge il Sindaco Terrenzi – sono gli obiettivi che si prefiggono le Giornate Italiane in Ungheria, una iniziativa che è cresciuta di anno in anno fino a coinvolgere molti comuni che arriveranno da tutta Italia non solo per una conoscenza reciproca e promozione turistica ma anche, in particolare sabato mattina, per una serie di tavole rotonde nel corso delle quali affrontare aspetti riguardanti le prospettive economiche future. L’Ungheria è un paese in crescita e in questo fine settimana avremo l’opportunità di confrontarci per valutare possibili collaborazioni e interessanti prospettive sul fronte economico. Mi preme ricordare che con Varpalota ci lega un gemellaggio siglato nel 2017 e che intendiamo consolidare nel tempo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti