facebook twitter rss

Il salumificio Ciriaci presenta ad ‘Anuga’ la sua linea Gourmet, tris di delizie per il palato

ORTEZZANO/COLONIA - L'imprenditrice Graziella Ciriaci, a Colonia insieme al figlio Paolo Scendoni: "Siamo sempre attenti al perfezionamento dei nostri prodotti". Alla fiera con la linea gourmet: galantina, coppa di testa e porchetta
Print Friendly, PDF & Email

“Siamo stati citati da una rivista tra le più importanti del settore. E questo è per noi motivo di orgoglio. Siamo sempre attenti al perfezionamento dei nostri prodotti, alla ricerca di novità per tutti i palati. La nostra azienda guarda avanti e si apre a nuovi mercati portando il Made in Italy nel mondo”. Con queste parole, che trasmettono un’evidente e comprensibile soddisfazione, l’imprenditrice Graziella Ciriaci, a Colonia insieme al figlio Paolo Scendoni, commenta la partecipazione dell’azienda che porta il suo nome alla kermesse Anuga dove presenta, nella cinque giorni di fiera (dal 9 ottobre a domani) la sua linea gourmet ossia galantina, coppa di testa e porchetta. Sono queste tre, infatti, le prelibatezze di punta della linea gourmet del noto marchio di salumi del Fermano.

La nuova linea gastronomica firma Ciriaci è ovviamente frutto dell’investimento sugli stabilimenti che ha portato l’azienda ad avere una cucina di oltre mille metri quadrati nel sito di produzione. La nuova linea Gourmet va dunque ad affiancarsi alla vasta offerta di prodotti stagionati tra cui la pancetta tesa a guanciale e il capocollo, senza dimenticare l’immancabile e gustoso ciauscolo spalmabile. Tornando a qualche dettaglio della fiera, Anuga, tra fiere e eventi, torna anche quest’anno per dettare il trend del settore, e si conferma punta di diamante tra gli appuntamenti su scala internazionale per l’universo food&beverage. Basti ricordare che lo scorso anno vi hanno preso parte circa 7.600 espositori facendo registrare oltre 170mila visitatori da tutto il mondo.

 

 

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti