facebook twitter rss

Aiuti per abbattere le spese di iscrizione e frequenza ai nidi privati, Franchellucci e Traini: “Nuova misura a sostegno delle famiglie”

PORTO SANT'ELPIDIO - “Per il primo anno- spiega l’Assessore ai servizi sociali Marco Traini- abbiamo deciso di mettere in campo una nuova misura di sostegno mai adottata fino ad oggi. Si tratta di un ulteriore gesto di responsabilità che l’Amministrazione si prende nei confronti dei suoi concittadini.
Print Friendly, PDF & Email

 

Contributi per abbattere le spese di iscrizione e frequenza ai nidi privati. Nella giornata di ieri, la Giunta Comunale ha approvato una delibera per la concessione di un bonus alle famiglie che hanno bambini nella fascia 0-3 anni, inseriti in asili nido privati e con ISEE inferiore a 21.000 euro. Tale bonus, sarà erogato calcolando la maggiore tariffa pagata nel corso dell’anno 2021, rispetto alla tariffa praticata dai centri per l’infanzia comunali, al netto della cifra spettante dal cosi detto bonus asili nido erogato dall’INPS. Il bando sarà consultabile sul sito www.elpinet.it, nella sezione “Accesso ai servizi sociali”.

“Come Amministrazione Comunale, – spiega il Sindaco Nazareno Franchellucci- abbiamo deciso di sostenere l’accesso ai servizi per la prima infanzia, tramite l’abbattimento della retta per la frequenza in nidi privati, al fine di sostenere le famiglie con un reddito inferiore a 21.000 euro. Visto il difficile momento di congiuntura economica, legato anche all’emergenza sanitaria, abbiamo deciso di garantire un ulteriore sostegno alle famiglie del territorio”.

“Per il primo anno- conclude l’Assessore ai servizi sociali Marco Traini- abbiamo deciso di mettere in campo una nuova misura di sostegno mai adottata fino ad oggi. Si tratta di un ulteriore gesto di responsabilità che l’Amministrazione si prende nei confronti dei suoi concittadini. La retta di un asilo nido va a gravare sui bilanci familiari, le spese destinate ad un figlio sono molteplici ed è giusto che le famiglie con minori possano contare su diverse forme di aiuto”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti