facebook twitter rss

Ricerca persone scomparse, volontari in campo nella giornata di formazione della Prefettura

AMANDOLA - Il Capo di Gabinetto della Prefettura, Sadutto: "Lo scopo della giornata è stato quello di migliorare la rete dei soccorsi in occasione della ricerca di persone scomparse, migliorando al contempo il coordinamento dei volontari e offrendo un'occasione di confronto con le forze dell'ordine. Si è messo in pratica quello già definito dal piano provinciale per le persone scomparse"
Print Friendly, PDF & Email

Una giornata intera dedicata alla formazione dei volontari sulla ricerca di persone scomparse. E’ quanto voluto e organizzato per oggi dalla Prefettura di Fermo ad Amandola. L’esercitazione rientra nella programmazione di attività formativa in materia di pianificazione provinciale per la ricerca, appunto, di persone scomparse. La giornata, disposta dalla Prefettura di Fermo, era rivolta a tutti i soggetti che, potenzialmente, potrebbero essere coinvolti, a vario titolo, nelle attività di ricerca.

“Lo scopo della giornata – le parole del Capo di Gabinetto della Prefettura, Alfonso Sadutto – è stato quello di migliorare la rete dei soccorsi in occasione della ricerca di persone scomparse, migliorando al contempo il coordinamento dei volontari e offrendo un’occasione di confronto con le forze dell’ordine. Si è messo in pratica quello già definito dal piano provinciale per le persone scomparse”. Molti volontari infatti, magari anche con anni di militanza alle spalle, potrebbero trovarsi per la prima volta a confrontarsi con il pool delle ricerche solo nel momento in cui scatta realmente l’sos per una persona scomparsa. Una giornata, dunque, che vuole giocare d’anticipo, quella voluta dalla Prefettura per far sì che tutti possano trovarsi preparati in caso di necessità, di emergenza.

La giornata si è aperta con il saluto ai partecipanti, in collegamento video, da parte del Prefetto Vincenza Filippi. In mattinata incontro formativo teorico, presieduto dal Capo di Gabinetto, Alfonso Sadutto. Con lui, a rapportarsi con i volontari, rappresentanti della Questura, dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco, del Circomare e della Protezione civile regionale.

La giornata di formazione è proseguita nel pomeriggio con una simulazione, in località Campolungo di Amandola curata dai Vigili del Fuoco con il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico. All’incontro formativo teorico sono stati invitati a partecipare anche gli amministratori locali e gli agenti della Polizia locale che hanno potuto partecipare, nelle vesti di osservatori, seguiti dal Consulente di Protezione civile della Prefettura, Francesco Lusek.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti