facebook twitter rss

Mascherine per la Regione, il “miracolo” dei prezzi dimezzati: “Ho fatto solo il mio lavoro con passione” (Video)

5 MINUTI CON Enrica Bonvecchi di Montecassiano, dirigente della Stazione unica appaltante. Spiega come è riuscita a pagare i dispositivi quasi un terzo rispetto alla struttura commissariale. E sulla riorganizzazione in atto a palazzo Raffaello: «Saremo molto più agili»
Print Friendly, PDF & Email

 

di Alessandra Pierini (video di Gabriele Censi)

E’ salita agli onori della cronaca poco prima della seconda ondata pandemica, quando per la fornitura di mascherine della Regione Marche è riuscita a spuntare il prezzo di 37 centesimi ciascuna. La struttura commissariale pagò per quelle stesse mascherine 1,05 euro. Enrica Bonvecchi, dirigente prima alla Provincia di Macerata e ora in Regione, dove guida la Stazione Unica Appaltante, risponde con un sorriso e una certa incredulità alla domanda che le è stata ripetuta più volte: come ha fatto? «Semplice, ho solo applicato la legge». Eppure l’ordinaria amministrazione e le buone pratiche adottate dalla dirigente sono diventate un caso.

enrica_bonvecchi-2-325x183

Enrica Bonvecchi

Bonvecchi, 55anni, che vive a Montecassiano, ha raccontato a “5 minuti con” il suo lavoro nella pubblica amministrazione che svolge con grande passione in modo molto diverso da quello che è il modo di operare del lavoratore pubblico nell’immaginario collettivo (Checco Zalone docet).
E riguardo la prossima riorganizzazione della Regione che, passando da 12 servizi a 6 dipartimenti inevitabilmente, ridurrà il numero delle figure apicali? «Era ora, la struttura sarà molto più agile e potremo lavorare meglio».

 

enrica_bonvecchi-1-650x366

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti