facebook twitter rss

I prodotti igienici femminili non sono accessori: la farmacia comunale di Fermo abbatte totalmente l’iva del 22%

FERMO - L'Amministratore De Santis “Confermiamo anche con questa azione la vicinanza della Farmacia comunale alle esigenze dei cittadini. Ben comprendendo quanto rappresentatoci dall’Assessorato alle Pari Opportunità abbiamo cercato di attivarci immediatamente rendendo concreta anche questa misura”
Print Friendly, PDF & Email

L’amministratore Andrea De Santis

I prodotti igienici femminili non sono beni accessori o di lusso, ma beni necessari. E’ quanto alla base dell’accordo fra Amministrazione Comunale e Pharma.com, per cui è stato stabilito che alla Farmacia Comunale di Fermo l’iva del 22% su questi prodotti verrà totalmente abbattuta.

“Questi prodotti sono indispensabili nella vita della popolazione femminile per motivi igienico sanitari e sono regolarmente presenti nel paniere della spesa domestica – ha dichiarato l’Assessora alle Pari Opportunità Micol Lanzidei – come Assessorato abbiamo sentito l’urgenza, attraverso questo accordo, di porre un seppur temporaneo rimedio all’effetto dell’aliquota del 22% lesiva di un diritto sociale, di un diritto alla salute, del diritto all’uguaglianza di genere”.

“Confermiamo anche con questa azione la vicinanza della Farmacia comunale alle esigenze dei cittadini. Ben comprendendo quanto rappresentatoci dall’Assessorato alle Pari Opportunità abbiamo cercato di attivarci immediatamente rendendo concreta anche questa misura” – ha aggiunto l ‘Amministratore Pharma.com Andrea De Santis.

“Sensibili a questo tema e attestando la mission della farmacia comunale come punto di riferimento per la cittadinanza, siamo lieti di questo accordo che vede insieme Comune e Pharma.com, per una misura che vedrà la scontistica direttamente applicata sullo scontrino di acquisto” – ha detto il Direttore della Farmacia Comunale Luciano Diomedi. Abbattimento dell’iva sui prodotti igienici femminili che a Fermo fa da apristrada, avendo da tempo l’Assessorato pensato a questa misura che si è concretizzata in questi giorni, insieme a pochi altri Comuni e che precede quanto previsto dal Governo solo ieri, 19 ottobre, nella Manovra 2022 (però con uno sgravio che passa solo dal 22 al 10%) e inserito nel Documento Programmatico di Bilancio.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti