facebook twitter rss

Santa Petronilla, la Lega soddisfatta per l’incontro con i residenti: “Un successo, avviata la raccolta firme per passare dalle parole ai fatti”

FERMO - Rassegna di appuntamenti inaugurata dall’assemblea pubblica tenutasi a Santa Petronilla: " Con grande successo di partecipazione anche da parte dei rappresentanti delle associazioni del quartiere. Tema centrale degrado, microcriminalità e temi sociali mai realmente affrontati dall’amministrazione Calcinaro determinando l’estrema criticità delle problematiche di quartiere"
Print Friendly, PDF & Email


“Il Gruppo Consiliare Lega Fermo torna nei quartieri della città per affrontare problematiche e promuovere opportunità”. Con queste parole gli esponenti fermani parlano del successo del ciclo di incontri con i cittadini, organizzato appena la pandemia ha consentito la ripresa dei contatti.  Rassegna di appuntamenti inaugurata dall’assemblea pubblica tenutasi a Santa Petronilla: ” Con grande successo di partecipazione anche da parte dei rappresentanti delle associazioni del quartiere. Tema centrale degrado, microcriminalità e temi sociali mai realmente affrontati dall’amministrazione Calcinaro determinando l’estrema criticità delle problematiche di quartiere”.

“Sicurezza e temi sociali sono al centro dell’azione della Lega come dimostra anche il nostro programma elettorale – dichiarano il capogruppo Lorenzo Giacobbi e i consiglieri Gianluca Tulli e Luciano Romanella – Nell’incontro è emerso chiaramente e in maniera univoca che il disagio di Santa Petronilla non è episodico e circoscritto e che le risposte non possono tardare ancora. Rinnoviamo il nostro impegno a portare le criticità di Fermo al centro della discussione amministrativa in senso propositivo e collaborativo. Stiamo raccogliendo nel quartiere le firme a sostegno della mozione che presenteremo in consiglio sulla base di quanto emerso nell’incontro. Ci siamo inoltre già attivati per portare sul tavolo di Prefettura e Questura il tema della sicurezza e della microcriminalità giovanile che affliggono il quartiere e che stanno minando la stessa quotidiana socialità”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti