facebook twitter rss

Terza corsia, Ciabattoni mette d’accordo il Consiglio “Città unita ai tavoli che contano”

P.S.GIORGIO - Sulla terza corsia dell'A14 non c'è tempo da perdere. E tanto meno la città può presentarsi ai tavoli che contano disunita. La Ciabattoni (Pd), nella sua veste di presidente della seconda Commissione consiliare, ha esteso a tutti i consiglieri l'invito a partecipare all'ultima riunione per verificare se "sussista una sensibilità comune su questo tema".
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

In Commissione consiliare l’intesa c’è. La presidente Catia Ciabattoni ha esteso l’invito a partecipare alla seconda Commissione a tutti i consiglieri comunali, di maggioranza ed opposizione, per cercare di avere una posizione comune rispetto al tema sempre caldo dell’A14. Lo ha fatto avendo come punto di partenza il 2006, l’anno del no alla terza corsia autostradale, che non vuol dire ancora oggi no all’ampliamento del tracciato. Ci tiene a rimarcarlo all’indomani dell’incontro di ieri sera. “Non siamo contrari alla terza corsia -dice la consigliera dem- ma ad una progettualità, quella del 2006, che non era fattibile allora e non può esserlo adesso”.

Di fronte ad un percorso che sembra essersi rimesso in moto sulla spinta data dalla Regione, Porto San Giorgio non può restare silente. “Non possiamo e non dobbiamo -afferma ancora la Ciabattoni- né possiamo tenere la nostra città lontano dai tavoli in cui si deciderà che fare della terza corsia. Occorre un confronto con le autorità e le istituzioni e poi con le associazioni, comprese quelle del territorio”. Sono due infatti i binari su cui si muoverà il comune rivierasco: da una parte quello interno, per così dire, ai confini comunali e dall’altro quello comprensoriale. “L’incontro di ieri è andato bene -prosegue- a fronte di una progettualità che sta ripartendo dovevamo capire se ci fosse o meno una sensibilità comune all’interno della civica assise. E a quanto pare c’è. Porto San Giorgio dovrà presentarsi con una sola voce”. A quello di ieri seguiranno altri incontri per tracciare una linea unitaria da tenere in vista degli appuntamenti importanti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti