facebook twitter rss

Videx ed il derby contro Fano, per Cubito: “Non una partita come le altre”

SERIE A3 - Grottazzolina alla caccia concreta della celeberrima massima del "non c'è due senza tre", per chiudere il mini ciclo di partite iniziali nel migliore dei modi. I cugini della Vigilar attendono i grottesi domenica 24 ottobre, alle 18.00, all'interno del PalaAllende
Print Friendly, PDF & Email

 

GROTTAZZOLINA – Buona la prima. Ancor meglio la seconda. Se è vero che “non c’è due senza tre”, la Videx si affaccia alla seconda trasferta consecutiva con i migliori propositi ed una condizione psicofisica in crescita.

Non il contesto ottimale ma certamente il migliore possibile perché se l’assenza di Nielsen non è passata inosservata altrettanto degna di nota è stata fin qui la risposta del gruppo. Bottino pieno, o quasi, nelle prime due uscite stagionali, un successo in esterna, l’ultimo, arrivato nel modo che coach Ortenzi apprezza di più: con maturità, soffrendo ma senza mai perdere la bussola.

Di portata ridotta, invece, l’inizio di campionato per il gruppo di coach Pascucci. Un percorso che fin qui ha previsto le stesse tappe di Grottazzolina, esordio casalingo con San Donà di Piave e gara in esterna sul parquet di Garlasco, ma che ha permesso ai virtussini di raccogliere un solo punto (figlio del 2-3 del 17 ottobre proprio contro la formazione lombarda neopromossa). Lieve attenuante l’infortunio dell’opposto Stabrawa, costretto a saltare la prima stagionale, che punta proprio il match di domenica per tornare ad esprimersi al 100%.

“Il derby non è mai una partita come le altre – ha dichiarato il centrale Marco Cubito (nella foto) -. Tutto l’ambiente avverte sensazioni particolari, diverse, che inevitabilmente vengono trasmesse anche a chi, come me, viene da un contesto esterno. In ogni caso dovremo cercare di vivere con serenità questa vigilia ed approcciare poi la partita con la consueta freddezza e lucidità”.

Unità d’intenti e abnegazione, sulle stesse frequenze prosegue il cammino dei protagonisti del campo, da un centrale all’altro: “Fin da subito ho avvertito la sensazione di trovarmi in un ambiente speciale – ha dichiarato uno dei volti nuovi della Videx 2021/22, Leonardo Focosi -. Ho l’opportunità di lavorare con un gruppo molto maturo e uno staff tecnico importante, che mi hanno influenzato in maniera decisiva nella scelta di venire a Grottazzolina, e penso che le nostre prime due uscite ne siano la riprova. Stiamo facendo un buon lavoro, in un campionato il cui livello si è alzato progressivamente. La prova di domenica scorsa contro San Donà non è stata per niente facile ma tutta la squadra ha saputo reinventarsi per sopperire all’assenza di Nielsen ed ognuno di noi ha fatto il suo per portare a casa il risultato”.

Continuare così per mettere altro fieno in cascina, in attesa degli uomini e dei tempi migliori. Domenica 24 ottobre (ore 18.00) il fischio d’inizio al PalaAllende di Fano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti