facebook twitter rss

Uffici aperti ai cittadini e più personale entro il 2026: Ubaldi traccia il futuro della macchina comunale

MONTEGRANARO - Il sindaco ha incontrato i dipendenti nella sala del Consiglio, illustrando le prime scelte del suo mandato
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Ha voluto tenere quella delega al personale che già lo aveva visto in prima linea nel periodo giugno 2014 – dicembre 2020. Lo ha fatto perché consapevole dei meccanismi della macchina comunale e, soprattutto, perché intenzionato a “riavvicinare” i cittadini di Montegranaro.

Dalla prossima settimana vi sarà una maggiore apertura degli orari al pubblico – ha annunciato il sindaco Endrio Ubaldi ai dipendenti riuniti all’interno della sala del Consiglio -. Non ho grande fiducia nello smart working, il contatto umano con il giusto distanziamento è fondamentale e noi dobbiamo recuperare una certa socialità, anche se stiamo ancora combattendo una pandemia”.

Da mercoledì 3 novembre, quindi, saranno almeno 5 i giorni a settimana di apertura al pubblico, con l’orario che torna dalle 9.30 alle 13.30. “Voi lavorate tantissimo, sono orgoglioso di voi e per me siete un’eccellenza – ha affermato rivolgendosi a quelli che ha definito ‘preziosi collaboratori’ -. Certamente se ne foste almeno 60-65 sarebbe meglio per tutti. Attualmente siete 51-52 a tempo indeterminato ma il nostro impegno è di aumentare da subito l’organico. Nella variazione di bilancio approvata ieri sono previste alcune somme per assunzioni a tempo determinato. Si faranno anche dei concorsi attraverso i quali andremo a rinforzare la pianta organica. L’obiettivo è di far sì che alla fine di questo mandato amministrativo la macchina comunale abbia almeno 5 unità in più a tempo indeterminato. Inoltre, abbiamo un segretario comunale al momento a tempo pieno, un valore aggiunto con cui confrontarsi quotidianamente”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti