facebook twitter rss

Sanità, i consiglieri fermani della Lega: “Dopo anni di mala gestione del Pd, arrivano segnali positivi”

FERMO - "La nuova direzione di Area Vasta sta lavorando alacremente su alcuni aspetti critici non più rinviabili"
Print Friendly, PDF & Email

 

“Nell’ultima assemblea della commissione consiliare sulla sanità, della quale faccio parte, alla presenza del presidente dell’ordine dei medici e delle professioni infermieristiche, sono venuti fuori segnali positivi che ben fanno sperare per il futuro della nostra sanità locale”. Sono le parole di Gianluca Tulli, consigliere comunale della Lega che insieme al capogruppo Lorenzo Giacobbi e all’altro consigliere Luciano Romanella fanno il punto sulla sanità fermana.

La preziosa presenza della dott.ssa Calcagni, presidente dell’ordine dei medici, oltre ad illustrare la realtà dei numeri, ha fatto emergere come proprio la nuova direzione di Area Vasta stia lavorando alacremente su alcuni aspetti critici non più rinviabili – spiegano i rappresentanti della Lega fermana –  All’imminente concorso per coprire il posto di primario in cardiologia, con scadenza i primi di Novembre, all’arrivo a breve, di una TAC per il pronto soccorso, fondamentale per avere due macchinari per pazienti Covid e non  Covid possiamo aggiungere, grazie al lavoro del nostro consigliere regionale, Marinangeli, di concerto con l’assessore regionale alla sanità Saltamartini e lo stesso direttore di AV4, Grinta, la certezza dell’arrivo del Robot chirurgico, nonché l’abbandono dell’indirizzo politico precedente, ovvero di avvalersi di professionisti derivanti da cooperative per il pronto soccorso”.

Lega che aggiunge: “Dal presidente delle professioni infermieristiche, abbiamo avuto conferma del prolungamento del contratto a termine degli infermieri. Vogliamo ricordare inoltre la convocazione della conferenza dei sindaci il 30 settembre u.s. voluta dall’assessore regionale Saltamartini, proprio per ascoltare il territorio rappresentato dai sindaci, in questa fase di inizio redazione del nuovo piano socio sanitario con la promessa di una successiva convocazione nei primi mesi del 2022, per proporre una bozza di indirizzo per la nostra AV4. Lo stesso assessore Saltamartini ha più volte ribadito la volontà di inserire nel nuovo piano socio sanitario, l’emodinamica, fino ad oggi esclusa per AV4. Segnali positivi che consiglieri di maggioranza e membri della commissione sanità, per altro professionisti dell’AV4, come il Dott. Acito e la Dott.ssa Mariani, hanno confermato evidenziando la grande disponibilità del nuovo direttore Grinta ad ascoltare i vari professionisti oltre ad una sua presenza costante nei vari reparti ospedalieri. Per cui alle insignificanti polemiche strumentali lette in questi giorni, come gruppo di consiglieri comunali della lega FM, preferiamo la concretezza del lavoro del nuovo direttore di AV4 Grinta e dell’assessore Regionale Saltamartini, consapevoli di un lavoro molto difficile, dopo anni di mala gestione e mala programmazione, vista anche la carenza di medici nella nostra sanità ad opera del Partito Democratico”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti