facebook twitter rss

Pareggio a quota 7 per il Porto San Giorgio C5

SERIE A2 - L'impegno di calendario previsto per il quintetto guidato da mister Da Silva, al cospetto del Città di Mestre, ha fatto registrare la rete iniziale di Sgolastra, annullata dai veneti, poi costantemente a scappare sino al doppio vantaggio sangiorgese, sterilizzato ai titoli di coda con le ultime realizzazioni del match e la divisione della posta in palio
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SAN GIORGIO – Pareggio pirotecnico quello capitalizzato nel turno corrente del campionato di Serie A2 per il Porto San Giorgio C5. 

Contrapposti al quintetto di mister Da Silva il Città di Mestre, squadra reduce da tre altisonanti vittorie. Partita complessa quella in esame, disputata al cospetto della prima della classe e con diverse assenze, dovute ad infortuni e partenze verso altri lidi sportivi.

Partenza equilibrata, caratterizzata da importanti prestazioni di entrambe i portieri. La partita si sbloccava grazie al goal di Sgolastra, che portava il Porto San Giorgio in vantaggio ad 8 minuti alla fine del primo tempo. Una rete, questa, che in pratica ha avviato una una rincorsa durata tutta la partita, con ben due black out a caratterizzare la sede di gioco, la palestra “Isa Franchetti”, a spegnersi per ben due volte.

Primo stop durato circa dieci minuti, il secondo, giunto a 2.46 dalla fine della ripresa, protratto per ulteriori altri 10 minuti. Nel mezzo una rincorsa inesorabile, con le squadre a scappare per poi essere prontamente riacciuffate. Porto San Giorgio recuperato nel vantaggio iniziale, mandato sotto dal Mestre ma con i rivieraschi lesti prontamente a recuperare il vantaggio altrui sino al tonico 5-7, impresso a tabellone a due minuti dalla fine dei giochi. Poi la rete dei veneti valsa il 6-7, l’espulsione di Salomone ed il definitivo 7 pari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti