facebook twitter rss

Festa di San Martino, in piazza castagne ed i giochi popolari di una volta

MONTEGRANARO - Domenica 7 novembre, dalle 14.30, momento di aggregazione in piazza Mazzini grazie alle associazioni del "Dono", con in testa l'Avis calzaturiera. Dopo il lungo letargo imposto dalla pandemia, i volontari veregrensi ripartono più determinati che mai
Print Friendly, PDF & Email

 

Domenica 7 novembre, a partire dalla ore 14,30 in piazza Mazzini verrà organizzato, ripetendo la bellissima esperienza degli scorsi anni voluta dall’Avis cittadina, un momento di vita sociale.

L’Avis, infatti, organizzerà insieme alle associazioni Aido e Admo, oltre che all’Agesci, all’Azione Cattolica, al Gruppo dei Focolari, a Granarium-Stefano Bracalente, al Labirinto, all’oratorio I Care, alla Croce Gialla, al Centro Sociale Anziani un bellissimo pomeriggio di festa ed allegria.

La cittadinanza tutta è invitata all’evento che vedrà dapprima la disputa dei così detti “giochi di una volta” quali fazzoletto, salto della corda, tiro alla fune, corse con i sacchi, campana ed altri giochi da tavolo per poi concludersi con le tradizionali castagne, offerte a tutti i presenti, accompagnate da dolci, bibite e vino novello.

La tradizione verrà così rispettata con il ripetersi di una festa dall’alto valore simbolico, fortemente sentita nel territorio sia in ambito religioso che nella tradizione popolare: San Martino, non esitando a tagliare il suo bel mantello per permettere allo sconosciuto mendicante di coprirsi, può essere l’emblema del donatore che non esita a mettere a disposizione del prossimo, in maniera disinteressata, una parte di sé.

“Tale festa – commentano dall’Avis calzaturiera -, patrocinata dal Comune di Montegranaro, vorrà essere un momento di aggregazione oltre che un palcoscenico in cui far risaltare la cultura ed il valore del dono, soprattutto a beneficio dei ragazzi e delle nuove generazioni, nel solco di quella tradizione che vuole l’Avis, come pure di tutte le altre realtà organizzatrici, vero patrimonio della città. Donare, insieme per fare la differenza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti