facebook twitter rss

Dissesto idrogeologico, Fermo vince un nuovo bando da 300mila euro

FERMO - Il sindaco Calcinaro: “è il terzo bando consecutivo che il Comune si aggiudica in pochi giorni dopo quelli per la riqualificazione di via Falcone e per il cicloparcheggio per la mobilità dolce a Lido di Fermo”
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Calcinaro

Terzo bando regionale consecutivo vinto dal Comune di Fermo. Si tratta di quello che vede assegnati alla città finanziamenti per combattere il dissesto idrogeologico e per la messa in sicurezza, in particolare in località Reputolo, per un importo di 300 mila euro.

“E’ il terzo bando regionale consecutivo che vede assegnare finanziamenti alla città – le parole del sindaco Paolo Calcinaro – dopo quello per il cicloparcheggio a Lido e quello per la riqualificazione in via Falcone, ecco questo sulle azioni e gli interventi di contrasto al dissesto idrogeologico. Ringrazio gli uffici comunali per la capacità di intercettare queste opportunità e questi finanziamenti importanti per la comunità”.
Infatti con l’annuncio fatto dalla Regione Marche nei giorni scorsi che il Comune di Fermo è fra i destinatari di contributi per il miglioramento e la riqualificazione di strade e si è visto riconosciuto l’importo di 100 mila euro per il progetto relativo a via Falcone a Santa Caterina.

Inoltre vengono assegnati alla città, sempre dopo la partecipazione ad un bando regionale, altri 80 mila euro per la realizzazione di un cicloparcheggio in tema di mobilità sostenibile a Lido di Fermo.
“Strade, cicloparcheggi, territorio: insomma a Fermo vengono riconosciuti contributi per opere che sono di grande importanza per la città – ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani – e per questo mi unisco ai ringraziamenti agli uffici comunali per il lavoro e per le progettualità che vengono elaborate e che risultano vincenti per la comunità, partecipando a questi bandi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti