facebook twitter rss

Serie D, Eccellenza e Promozione: l’analisi della giornata calcistica dei club del Fermano

CALCIO - In quarta serie la sconfitta esterna del Montegiorgio, piegato dal Vastogirardi. Massimo circuito dilettantistico regionale portacolori territoriali a punti, con le vittorie della Sangiustese e dell'Atletico Porto Sant'Elpidio, per il San Marco Servigliano c'è il primo punto di torneo. Nel secondo palcoscenico marchigiano sorrisi per il Monturano Campiglione, pareggio per la Monterubbianese, amarezze per Futura 96 e Palmense
Print Friendly, PDF & Email

Il calcio d’inizio di Vastogirardi-Montegiorgio, match valido per il calendario di Serie D, girone F. Fonte, profilo Facebook rossoblù

di Redazione 

FERMO – Nona giornata del campionato di Serie D a vedere il Montegiorgio impegnato in trasferta presso la tana del Vastogirardi, alla vigilia del calcio d’inizio in ritardo di appena un punto di classifica dalla selezione rossoblù fermana.

Obiettivo sorpasso di classifica, in quota ai padroni di casa, raggiunto con il 2-1 del triplice fischio, e con il collettivo rossoblù risucchiato così nella palude playout. Un ambito di graduatoria da abbandonare già dal prossimo turno di calendario, a vedere il derby interno a cospetto del Castelfidardo.

Una sfida affrontata da mister Mengo con un undici articolato nel canonico 4-3-1-2, a vedere Gagliardini tra i pali, la coppia di centrali composta da Puca e De Meio, con Diouane e Donzelli a fungere da stantuffi laterali. Chiavi del centrocampo affidate, da prassi, a capitan Omiccioli, sostenuto dalle mezz’ali rappresentate da Misin e Ruci. Sulla trequarti Santoro, con il compito di scardinare la difesa del Vastogirardi il tandem composto da Perpepaj e Spagna. Avvio di gara a vedere il doppio tentativo rossoblù griffato Santoro e Perpepaj, con traiettorie però spedite oltre lo specchio di porta. Il Vastogirardi avanzava proposte offensive con Guida, ma Gagliardini faceva buona guardia. Nella ripresa il doppio vantaggio locale, capitalizzato grazie alla doppietta di Guida. Gli sforzi montegiorgesi di limitare il passivo si concretizzavano allo scadere del tempo regolamentare con Rigen, ma solo per il definitivo ed amaro 2-1.

 

Un frame da Sangiustese-Jesina, disputata allo stadio di Montegranaro. Fonte, profilo Facebook del sodalizio maceratese

Decima tappa del massimo circuito regionale, l’Eccellenza, che ha visto andare in scena, nel pomeriggio odierno, un turno molto positivo per le portacolori del Fermano. Il tutto grazie alla vittoria interna della Sangiustese, sul fondo domestico del “La Croce” di Montegranaro, a regolare la pratica Jesina con il 2-1 mandato a referto dai centri di Cheddira e Iori. Risultato ribaltato per l‘Atletico Porto Sant’Elpidio, che grazie all’1-2 piazzato in casa del Val di Chienti, ha prelevato in terra maceratese l’intera posta in palio di giornata transitando per le firme di Tenkorang e Petrarulo. Primo punto per il San Marco Servigliano, sul fondo domestico di Grottammare ad impattare per 1-1, con rete di Frinconi.

La Sangiustese resta così nel blocco di centro classifica a sfociare all’interno della zona valida per gli spareggi promozione, forte di 15 punti. Un gradino più in basso l’Atletico Pse, pertanto collocato a quota 14. Sul fondo, passettino salvezza del San Marco, che mette quindi nel mirino l’Urbino, distante appena due lunghezze.

Il colpo d’occhio sul campionato di Promozione, girone B, anche in questo caso giunto al decimo passaggio di calendario, si apre con lo stop subito ieri dalla Futura 96 in casa della Cluentina, con la compagine di mister Stefano Cuccù al triplice fischio risultata battuta per 2-0. Stesso risultato, ma con risultanze agli antipodi, per il Monturano Campiglione, sempre nel pomeriggio di ieri a mandare in onda l’impresa corsara in quel di Montecosaro grazie alle marcature di Bracciotti e Moretti. Sabato pomeriggio calcistico a chiudersi con il 2-2 domestico della Monterubbianese, ad impattare, ricevendo il Corridonia, sulle realizzazioni di Nazziconi e Marinangeli. Fari puntati, quest’oggi, sulla partita a mettere una di fronte l’altra Chiesanuova e Palmense, con i padroni di casa, primatisti di classifica, a schiantare per 3-0 i rivieraschi.

La Monterubbianese prosegue dunque la marcia playoff, con un patrimonio di graduatoria quotato 19 punti, appena distante il Monturano Campiglione, collocato a 18. Al livello 15 della lista, pressoché equidistante dai due antipodi di classifica, veleggia la Futura 96. A ridosso della soglia playout la Palmense, stoppata a 10 punti.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti