facebook twitter rss

Videx avanti tutti, la vittoria su Brugherio è la sesta consecutiva

SERIE A3 - A Vecchi e compagni basta un’ora di gioco per archiviare la pratica Gamma Chimica, per un anticipo di campionato che, grazie ai tre set conquistati sulla compagine di Travaglia, in attesa della gara di Macerata vale la testa della classifica in solitaria
Print Friendly, PDF & Email

 

GROTTAZZOLINA – L’anticipo della sesta giornata sorride alla banda di coach Ortenzi, che fa suo in tre set il confronto con la Gamma Chimica Brugherio e conquista momentaneamente la vetta della classifica in attesa del match di Macerata.

Con l’assenza di coach Durand per squalifica è il vice Moreno Traviglia a guidare Brugherio, ospiti in campo con Di Marco-Calarco, Mitkov e Piazza laterali, Innocenzi e Frattini al centro e Colombo libero. Coach Ortenzi risponde con Marchiani-Giacomini, Vecchi e Mandolini in attacco, Cubito e Focosi al centro e Romiti a governo della difesa.

IL TABELLINO

VIDEX GROTTAZZOLINA 3: Giacomini 11, Cubito 10, Vecchi 9, Focosi 8, Pison ne, Cascio ne, Nielsen ne, Lanciani ne, Mandolini 12, Perini ne, Marchiani, Mercuri (L2) ne, Romiti R. (L1). All. Ortenzi

GAMMA CHIMICA BRUGHERIO 0: Mitkov 5, Compagnoni 2, Calarco 3, Colombo (L1) 1, Piazza 6, Di Marco 3, Biffi 2, Innocenzi 5, Frattini 4. All. Traviglia

ARBITRI: Morgillo e Pasciari

PARZIALI: 25-17, 25-12, 25-17

NOTE: Grottazzolina: 11 errori in battuta, 8 ace, 6 muri vincenti, 66% in ricezione (40% perf), 67% in attacco. Brugherio: 12 errori in battuta, 2 ace, 2 muri vincenti, 56% in ricezione (29% perf), 50% in attacco

LA CRONACA

L’inizio di gara porta la firma di Mandolini, suo il primo ace del match che vale il doppio vantaggio (5-3) così come il break che porta al primo allungo sui rivali (13-9). Coach Traviglia ricorre al time-out, Calarco, grande ex di giornata insieme all’assente Nielsen, prova a tenere i suoi aggrappati al set ma Giacomini apre al break da tre punti, complici le sbavature di Mitkov e Frattini, che danno il là ad un finale di set già annunciato (20-13). L’ultima frazione di gioco è ordinaria amministrazione per i padroni di casa che amministrano con Giacomini e chiudono con il doppio colpo di Cubito (25-17).

Ritmo alto anche in avvio di secondo set con Giacomini che si prende la scena mettendo a terra due palloni consecutivi dai nove metri (4-1). Frattini, alla sua centesima apparizione in serie A, prova a colmare il gap ma nella fase centrale Grottazzolina colleziona il primo poderoso break che spezza in due la partita: il servizio di Focosi frutta la bellezza di sette segnature consecutive che fanno volare i padroni di casa sul 17-6. Coach Traviglia sospende nuovamente il gioco ma il parziale è ormai compromesso. Mandolini consolida il vantaggio (22-8). Giacomini conquista la prima di ben tredici palle set mentre capitan Vecchi chiude i giochi sul 25-12.

Poco margine a disposizione degli ospiti per riaprire il match. Giacomini è ancora ficcante dai nove metri mentre Vecchi fa prima la voce grossa a muro su Biffi e poi chiude con efficacia l’azione utile a doppiare gli ospiti nel risultato (10-5). Il sussulto di Brugherio porta il nome di Compagnoni, suo l’exploit dai nove metri che vale due segnature consecutive e riporta Piazza e compagni a -3 (13-10). Coach Ortenzi ferma preventivamente il gioco, i suoi tornano ad alzare i giri del motore mentre Brugherio incappa in due falli di rotazione consecutivi che aprono all’accelerata decisiva dei locali (20-13). Giacomini guida i suoi fino all’ultimo pallone del match che porta la firma di Cubito: è il centrale classe ’92, proprio come nel primo parziale, a imporsi a muro su Innocenzi ed a sancire il definitivo 25-17 che vale il sesto successo in altrettante gare giocate.

LE DICHIARAZIONI

Un 3-0 senza appello contro un avversario la cui classifica, almeno in questa fase iniziale di stagione, mostra in evidente affanno. Un’ora e cinque minuti di gioco sono bastati a Grottazzolina per avere la meglio su Brugherio riscattando, dal punto di vista prettamente simbolico, l’amarezza di qualche mese fa, quando proprio la compagine lombarda aveva interrotto i sogni di gloria di Vecchi e compagni.

“Siamo tornati da Bologna dopo una partita non brillantissima e sapevamo di dover scendere in campo con un approccio diverso – ha dichiarato coach Massimiliano Ortenzi -. Sono contento che i ragazzi abbiano interpretato la partita nel modo giusto, imprimendo da subito grande ritmo al servizio, offrendo una buona prova anche a muro e registrando nel complesso degli ottimi numeri in attacco, perciò direi che è stata una prestazione sicuramente all’altezza. Ora la cosa più importante è continuare a giocare una buona pallavolo perché poi quando il livello si alzerà bisognerà essere pronti a far fronte alle difficoltà. Arriveranno sicuramenti dei momenti che richiederanno una gestione diversa e più attenta della partita e dovremo essere pronti il più possibile da questo punto di vista”.

Domenica 21 novembre (ore 19.00), al Banca Macerata Forum, Grottazzolina sarà chiamata ad affrontare proprio uno di quei momenti: “Affronteremo una squadra con un organico di primissimo livello che ambisce ad interpretare quest’anno un ruolo da protagonista – ha proseguito il coach grottese -. Dovremo far valere i nostri punti di forza cercando di metterli in difficoltà, sarà sicuramente un buon test per capire a che punto siamo.”

 

Fotogallery


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti