facebook twitter rss

Nuovo Ospedale di Fermo, Cesetti replica a Castelli: “Smetta di dire bugie, l’intervento è stato finanziato dalla precedente giunta con ben 61 milioni di euro”

CESETTI - "Abbiamo stanziato ulteriori 11 milioni per la viabilità di adduzione al Nuovo Ospedale. Il tutto peraltro risulta confermato, e non poteva essere diversamente, dai documenti di bilancio, come anche dichiarato dall'assessore all'Edilizia sanitaria Baldelli in risposta a una mia interrogazione del 13 maggio 2021
Print Friendly, PDF & Email

“Quando l’assessore Castelli afferma di aver ricevuto in eredità l’Ospedale di Fermo afferma il vero, una verità peraltro constatabile ictu oculi. Quando invece dice che l’intervento era privo di adeguata copertura finanziaria afferma il falso in quanto l’Ospedale di Fermo è stato finanziato dalla giunta della quale facevo parte con 31 milioni nel primo bilancio nel dicembre 2015 (che, tra l’altro, hanno consentito l’assegnazione di ulteriori 39 milioni da parte dello Stato). Inoltre, con l’ultimo bilancio della precedente giunta da me presentato e approvato nel dicembre 2019 sono stati stanziati ulteriori 30 milioni per finanziare una variante necessaria alla realizzazione di un consistente aumento di posti letto per acuti (da 312 a 362) e all’adeguamento della normativa impiantistica e alle NTC 2018 (anche a seguito degli eventi sismici del 2016). Il tutto finalizzato al miglioramento di un ospedale di riferimento non solo regionale ma nazionale”.

Così il consigliere regionale del Partito Democratico Fabrizio Cesetti replica all’assessore regionale al Bilancio Guido Castelli sulla presunta mancanza di copertura finanziaria per l’Ospedale di Fermo.

“Inoltre – continua Cesetti – abbiamo stanziato ulteriori 11 milioni per la viabilità di adduzione al Nuovo Ospedale. Il tutto peraltro risulta confermato – e non poteva essere diversamente – dai documenti di bilancio, come anche dichiarato dall’assessore all’Edilizia sanitaria Baldelli in risposta a una mia interrogazione del 13 maggio 2021. I 6,8 milioni asseritamente stanziati non riguardano inesistenti scoperture bensì risorse doverosamente destinate a finanziare una variante, ancora da approvare, necessaria, in attuazione del dl 34 del 2020 (normativa Covid), per la realizzazione di un pre triage covid, nonché di 10 posti aggiuntivi di terapia intensiva ed una sala operatoria covid. Quindi Castelli la smetta con le bugie seriali, peraltro smentite dai fatti, dal suo collega e addirittura da altre sue dichiarazioni, e si dedichi invece a fare l’assessore al Bilancio visto che a oggi, a distanza di 14 mesi dall’insediamento dell’attuale giunta, non è riuscito ancora a presentare uno straccio di bilancio tanto che ancora opera con il nostro. Questo nonostante abbia prima promesso in aula di portare un vero bilancio i primi mesi del 2021, poi nel settembre 2021 ma senza ancora riuscirci. Né è stato capace di presentare una “manovra Covid” a sostegno di cittadini, famiglie e imprese come invece fece la “mia” giunta, dimostrando così che oltre a raccontare bugie è un assessore che non mantiene la parola data all’Assemblea legislativa. Ed anche questo non va bene!”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti