facebook twitter rss

Conto alla rovescia per la Fiera d’Autunno: ecco il programma. “Immane lavoro per organizzare una bella giornata”

PORTO SAN GIORGIO - Appuntamento domenica prossima con l'appuntamento commerciale autunnale. Loira: "È ancora una volta un’organizzazione imponente che vede il centro cittadino fermarsi per l’intera giornata". De Luna: "Siamo arrivati a questo risultato grazie ad un grandissimo gioco di squadra svolto da tanti settori differenti"
Print Friendly, PDF & Email

 

Alessandro Luzi

Domenica 21 novembre si rinnoverà l’appuntamento con la Fiera d’Autunno, evento ormai caratteristico della riviera sangiorgese. “Una volta questa manifestazione serviva a trovare risorse per finanziare la programmazione natalizia – ricorda il sindaco Nicola Loira – invece oggi la introduce. Un appuntamento diventato quindi di riferimento per il cartellone autunnale. Se infatti inizialmente aveva visto l’annullamento per uno scenario pandemico poco rassicurante, c’è stato un repentino dietrofront a seguito della verifica delle condizioni di fattibilità. È un lavoro immane – sottolinea il sindaco – le ragazze degli uffici tecnici comunali qui presenti, assunte di recente, hanno mostrato un’efficienza e un impegno encomiabile. Sono riuscite a portare a termine il lavoro nonostante le incertezze e le difficoltà incontrate. È ancora una volta un’organizzazione imponente che vede il centro cittadino fermarsi per l’intera giornata. Sicuramente sarà una bella giornata e molto partecipata”. Parole di ringraziamento vengono spese anche per il neo-dirigente Alessio Sacchi che debutta proprio con la Fiera d’Autunno, con il sindaco che precisa: “Ricordo che sotto l’amministrazione Loira i dirigenti comunali a Porto San Giorgio sono diminuiti”. In fase organizzativa è stato fondamentale l’apporto di Cameli, a cui va la gratitudine all’unisono del sindaco e dell’assessore al commercio Christian De Luna: “Cameli è un esempio che sfata i luoghi comuni sui dipendenti pubblici. Si è messo in gioco in maniera gratuita per la città e questo gli fa onore”.

Si entra poi nel vivo del programma: “Siamo arrivati a questo risultato grazie ad un grandissimo gioco di squadra svolto da tanti settori differenti – sottolinea De Luna – sarà una fiera conforme all’ultima edizione svolta nel 2019, infatti lungo le traverse di viale Buozzi verranno posizionati circa i 250 espositori, il viale invece sarà impegnato da 30 espositori di auto d’epoca provenienti anche da fuori provincia, è un’occasione per far conoscere Porto San Giorgio agli appassionati. Il mercatino di Campagna amica della Coldiretti invece verrà dipanato su viale Don Minzoni, mentre a piazza Matteotti, la piazza principale, sarà riservata alle associazioni di volontariato Avis, Protezione civile, Amici a quattro zampe e la Croce azzurra, che svolgerà il servizio di assistenza durante l’evento”.

Subentra poi il dirigente Carlo Popolizio ad illustrare i passaggi organizzativi: “A ottobre avevamo uno scenario della curva epidemiologica crescente, quasi di impedimento alla realizzazione della fiera. Dopo una serie di approfondimenti tecnici abbiamo appurato l’effettiva possibilità di svolgere sagre e fiere a patto che fossero rispettate le misure di contenimento del contagio. Perciò abbiamo radunato un gruppo di dipendenti giovani e capaci, dopodiché abbiamo iniziato a ragionare sull’organizzazione e la logistica”. Provvedimento a favore degli operatori ambulanti è sicuramente l’abbattimento del canone mercatale. “Questo prevedeva due componenti: Tosap e Tari; una normativa di favore entrata in vigore quest’anno ha esentato tutti gli operatori ambulanti e di fiera dal suo pagamento.”

L’appuntamento di domenica segna il debutto del dottor Alessio Sacchi, neo-dirigente al settore Servizi Sociali, Cultura, Sport, Scuola, Turismo e Suap: “Io sono arrivato al traguardo del lavoro svolto per questo evento. Prendo in mano una macchina che funziona e che ha voglia di lavorare bene per la città. Ringrazio Carlo Popolizio che si spende per la fiera. Aspettiamo domenica sera/lunedì per il bilancio”.

L’assessore De Luna introduce Maria Teresa Scriboni, referente per la Confcommercio Marche Centrali: “Sono contenta che l’amministrazione abbia accolto, anche se in corsa, la richiesta della Confcommercio di non rinunciare a questo grande evento che segna la ripartenza della città. Inizialmente i presupposti erano avversi, poi il sindaco, l’assessore e il dirigente hanno verificato la fattibilità dell’evento. Sarà una domenica in cui verrà favorito lo shopping ma anche la degustazione enogastronomica, infatti in vista della fiera saranno introdotti gli sconti d’autunno e l’aperitivo d’autunno. Negli esercizi che hanno aderito si può trovare sia lo sconto che l’aperitivo: è un messaggio di unità e per ribadire che Porto San Giorgio al food. Ricordo inoltre che in concomitanza con la fiera ci sarà l’inaugurazione del Novecento, bar storico che segna la ripartenza commerciale. La parte commerciale della città va avanti resiste e si riconverte alle necessità odierne”.

Il Comandante della Polizia Municipale Giovanni Paris fa il punto sulle normative covid: “E’ stata fissata un’apposita segnaletica nell’area dell’evento che avvisa dell’obbligo di green pass per partecipare alla fiera e l’uso della mascherina nelle aree esterne in cui non può essere garantito il distanziamento sociale. Il controllo è importante ma non si risolve solo con tali azioni, richiamo quindi i partecipanti al senso di responsabilità civile e morale”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti