facebook twitter rss

Pmi Day, le aziende aprono le porte alle scuole con il ‘virtual tour’

CONFINDUSTRIA - Luciani: “Un viaggio tra uffici e produzione, i giovani sono il nostro futuro”
Print Friendly, PDF & Email

Scuola e industria si incontrano, come ogni anno, al Pmi Day. “Per noi imprenditori – spiega Fabrizio Luciani, presidente della Piccola Industria di Centro Adriatico – è un momento di conoscenza diretta. Impianti, macchinari, prodotti e uomini sono l’azienda: il futuro è nell’interazione tra capitale umano e tecnologia”.

Il Pmi Day è anche la dimostrazione di come ogni difficoltà possa essere superata. In questa fase ancora così complessa dal punto di vista pandemico, le cinque territoriali marchigiane di Confindustria, guidate da Gianni Tardini, presidente Piccola Industria Marche, hanno puntato sul tour virtuale.

Attraverso la tecnologia 3D, per un’ora gli studenti degli ultimi anni della scuola primaria secondaria e della scuola superiore (terze medie e quinte superiori) si muoveranno dentro capannoni, uffici, aree produttive. “L’imprenditore, come un novello Virgilio, permetterà di entrare dentro le stanze, che si possono guardare nel dettaglio attraverso lo zoom e la possibilità con il mouse di muoversi da un angolo all’altro. Non serve un visore, proprio per l’alta definizione del sistema adottato dalla Piccola Industria che interagisce con quelli delle scuole” prosegue Luciani.

I ragazzi hanno la possibilità di dialogare e di comprendere al meglio i tempi aziendali, facendo domande. “Spesso non si comprende quello che c’è dietro una impresa, le sfide, le competenze, le potenzialità. e invece i giovani devono conoscerle, loro sono il futuro e la scuola è il luogo ideale per costruire le basi poi necessarie a essere il riferimento per l’economia territoriale, e non solo” riprende Luciani.

In occasione della 12esima Giornata Nazionale delle Piccole e Medie Imprese, il Pmi Day diventa phygital, con alcuni imprenditori che entrano anche nelle scuole mentre il tour virtuale viene condotto da uno dei manager o collaboratori. La territoriale di Fermo ha scelto la Axis Italy di Carlo Forti, dove nascono cappelli artigianali che raggiungono ogni parte del mondo, e la territoriale di Ascoli Piceno ha scelto Nexans Italia, con la Manager Sara Morganti, azienda che produce cavi elettrici che connettono ogni cosa.

Gli Istituti scolastici coinvolti sono l’Ipsia Ricci, guidato dalla Dirigente Bernardini, per Fermo, e l’Istituto Tecnico-Liceo Scientifico Aeronavale di Grottammare Antonio Locatelli, guidato dalla Dirigente Persico.

“In attesa di riprendere la nostra Alternanza 4.0, che ha permesso anche ai professori di vivere le nostre aziende, il tour virtuale tiene viva la fiammella che unisce il mondo della scuola e del lavoro. I giovani sono il nostro futuro, le aziende sono la loro garanzia per un tempo migliore” conclude il presidente della Piccola Industria di Centro Adriatico, Fabrizio Luciani.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti