facebook twitter rss

Rischia di soffocare con una pila: bimbo salvato in extremis dai sanitari

PEDASO - Sul posto l'infermieristica della Croce Arcobaleno e l'ambulanza della Croce azzurra di Porto San Giorgio. Al bimbo sono state praticate le manovre di disostruzione delle vie aeree, salvandogli così la vita
Print Friendly, PDF & Email

Attimi di terrore oggi pomeriggio a Pedaso dove un bimbo di poco più di un anno ha rischiato di soffocare dopo aver messo in bocca una pila. Ma la prontezza dei familiari nel lanciare l’sos e la rapidità di intervento dei sanitari hanno scongiurato il peggio. Non appena ricevuto l’sos, i sanitari della centrale operativa del 118 hanno immediatamente fatto scattare la macchina dei soccorsi. E così il bambino è stato raggiunto dall’infermieristica della Croce Arcobaleno di Petritoli con l’ambulanza della Croce azzurra di Porto San Giorgio.

Al bimbo sono state praticate le manovre di disostruzione delle vie aeree. A quel punto è stato trasportato d’urgenza all’ospedale dove è stato preso in carico dal personale medico per la rimozione della pila. Dunque un bimbo salvato in extremis dal soffocamento, senza parlare delle conseguenze nefaste che avrebbe potuto causargli una pila nello stomaco. Ma fortunatamente grazie alla grande professionalità dei sanitari, tutti, da quelli dell’emergenza a quelli del Murri, e al coordinamento dei soccorsi da parte del 118, tutto si è risolto per il meglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti