facebook twitter rss

La Cattedrale di Fermo “a Roma” per la IV edizione della mostra “100 presepi in Vaticano”

VATICANO - Grande l’emozione della realizzatrice dell’opera, che dopo aver inviato quasi “per scherzo” la propria candidatura, tre settimane fa ha ricevuto la comunicazione da parte della commissione della mostra che era stata selezionata fra i 100 presepi ammessi.
Print Friendly, PDF & Email

Una splendida “sorpresa” sotto l’albero (in anticipo) che dà grande visibilità alla Cattedrale di Santa Maria Assunta in Cielo di Fermo e a tutta l’Arcidiocesi. La meravigliosa “Natività” con il Duomo alle spalle realizzata all’uncinetto dalla fermana Annalisa Paniccià parteciperà infatti alla IV° edizione della mostra “100 Presepi in Vaticano” organizzata dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. La mostra, che nelle edizioni passate ha visto come visitatore anche Papa Francesco, si svolgerà sotto al Colonnato di Piazza San Pietro dal 5 dicembre al 9 gennaio.

Grande l’emozione della realizzatrice dell’opera, che dopo aver inviato quasi “per scherzo” la propria candidatura, tre settimane fa ha ricevuto la comunicazione da parte della commissione della mostra che era stata selezionata fra i 100 presepi ammessi. Grande gioia e numerosi complimenti anche dalla comunità parrocchiale di San Domenico, della quale Annalisa fa parte insieme alla sua famiglia, che già dal 2019 godeva della presenza del presepe nella propria chiesa, custodito in una teca di vetro nella cappella del Rosario, sotto alla tela della Natività di Giovan Battista Gaulli, detto il Baciccio.

Una notizia che rende felice anche l’Arcivescovo di Fermo, S.E. Mons. Rocco Pennacchio, il quale si complimenta con la realizzatrice del presepe e ringrazia anche per l’occasione che viene offerta alla meravigliosa e maestosa cattedrale di Fermo di essere ancor più conosciuta in Vaticano e nel mondo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti