facebook twitter rss

Covid, deceduti due uomini di Monterubbiano e Montefortino. I contagi continuano a correre nelle Marche: 475 in 24 ore

COVID, I DATI - Testati 4.229 tamponi nel percorso nuove diagnosi, positivo l'11,2%. Il tasso cumulativo è arrivato a quota 195,28. 111 sintomatici in tutta la regione. Nelle terapie intensive il 75% di non vaccinati
Print Friendly, PDF & Email

Continua a galoppare l’incidenza di casi di positività al Covid ogni 100mila abitanti nelle Marche: è salita da 187,70 a 195,28. Mentre nelle ultime 24 ore di contagi ne sono stati registrati 475.  Lo comunica il Servizio Sanità della Regione.

E purtroppo nelle ultime ore si sono registrati anche due decessi di persone affette da Covid. Si tratta di un uomo di 71 anni di Montefortino, spirato ad Ascoli Piceno, e di un 50enne di Monterubbiano deceduto all’ospedale di Fermo. Entrambi erano affetti da patologie pregresse. 

La provincia di Ancona fa segnare il maggior numero di contagi in un giorno (137); seguono le province di Pesaro Urbino (116), Macerata (83), Ascoli Piceno (69), Fermo (52); 18 casi da fuori Regione. I sintomatici sono 111. I casi comprendono 118 contatti stretti di positivi, 137 contatti domestici, 20 in ambiente di scuola/formazione, cinque in ambiente di lavoro, due di vita/socialità, uno in setting assistenziale e due sanitario.

Tra i nuovi contagiati – i casi sono distribuiti in tutte le fasce d’età – ci sono 130 ragazzi fino a 18 anni, altrettanti tra i 25 e i 44 anni, 25 tra i 19 e i 24 anni; anche la fascia 45-59 anni presenta oltre 100 nuovi contagi (112). Il totale di tamponi eseguiti è 7.488 di cui 4.229 nel percorso nuove diagnosi e 3.259 nel percorso guariti. L’indice di positività è dunque all’11,2%.  Praticamente costante la percentuale di ricoveri in Terapia intensiva riguardante i vaccinati (incidenza 0,54 su 100mila) e non vaccinati (4,47 su 100mila abitanti); la medesima incidenza per i ricoveri in area medica è rispettivamente di 2,63 e 11,66 e per i positivi generali 21,83 e 58,23. In terapia intensiva il 75% dei ricoverati non è vaccinato, il 25% è vaccinato (in area medica il 62% e 38%).

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti