facebook twitter rss

Una buona Sutor non basta, Rimini espugna la Bombonera

SERIE B - Buone giocate, ritmo ed idee chiare non riescono a limitare la volata decisiva dei romagnoli, in finale di gara ad imprimere la quinta sconfitta casalinga consecutiva ai gialloblù di coach Baldiraghi. "Abbiamo fornito un'ottima prestazione, forse la migliore della stagione contro una squadra importante, allenata molto bene. Il problema è che in questo momento, magari, produciamo prestazioni ma non riusciamo a fare risultato", le parole del tecnico al suono della sirena
Print Friendly, PDF & Email

Crespi al tiro contro Rimini

MONTEGRANARO – Quinta sconfitta interna consecutiva per la Sutor, piegata in volata dalla Riviera Banca Basket Rimini per 71-77.

La squadra di Baldiraghi, come era accaduto anche contro la Sebastiani Rieti, ha fornito una buona prova di carattere provando a gettare il cuore oltre l’ostacolo, Murabito ha chiuso con 23 punti giocando una buona gara, Crespi con l’ennesima doppia doppia condita da 20 punti e 10 rimbalzi però, quando sembrava che la rimonta si potesse concretizzare, una tripla di Saccaggi contro la zona 2/3 ha scombinato i piani di tornare in partita piena dei calzaturieri.

Peccato perché la squadra è stata in grado di reggere bene l’urto e quando è andata sotto nel punteggio, non si è mai persa d’animo cercando di ricucire lo strappo.

IL TABELLINO

SUTOR BASKET MONTEGRANARO 71: Galipò 6, Masciarelli 8, Angellotti, Korsunov 8, Alberti 6, Malloni ne, Ambrogi ne, Mariani ne, Verdecchia ne, Botteghi, Murabito 23, Crespi 20. All. Baldiraghi

RIVIERA BANCA BASKET RIMINI 77: Tassinari 3, Mladenov 7, Scarponi, Rivali 7, Arrigoni 12, Bedetti 14, Rinaldi 5, Fabiani ne, Masciadri 11, Saccaggi 18. All. Ferrari

ARBITRI: Castello di Schio (Vicenza) e Frigo di Montagnana (Padova)

PARZIALI: 24-23, 36-42, 52-63

NOTE: Tl: Sutor 6/13, Rimini 14/18. Tiri da 3 Punti: Sutor 11/22, Rimini 9/26. Rimbalzi: Sutor 37, Rimini 33

LA CRONACA

Avvio di gara favorevole agli ospiti che dopo 2’25”, grazie ad una canestro di Masciadri, si portano sul più 7, 3-10. La Sutor però mai doma con un controparziale di 8-0 chiuso da una tripla di Korsunov opera il soprasso, 11-10 dopo 3’40”. La partita a questo punto si stabilizza su binari di equilibrio, con la Sutor che trova una tripla importante di Murabito per il 19-14 al 8’. Mladenov, Arrigoni e Tassinari nel finale del quarto trovano canestri importanti e la compagine di Ferrari torna avanti sul 19-23 con un parziale di 0-9. Korsunov, Murabito e Crespi riescono a capovolgere l’inerzia della contesa ancora una volta e al 10’ la Sutor è avanti sul 24-23.
L’equilibrio regna sovrano anche dopo il ritorno in campo delle due squadre con minimi vantaggi da una parte e dall’altra fino al 16 sul punteggio di 31-33. Nel finale Rimini chiude meglio la propria difesa e in contropiede trova i canestri che fissano il punteggio al riposo lungo sul 36-42.

Korsunov in lunetta

Al ritorno in campo un tripla di Masciadri e un canestro di Saccaggi regalano a Rimi il più 11, 36-47, la Sutor accusa il colpo, ma al 24’ i divario è di 14 punti, 39-53 con un canestro di Bedetti. Rimini sembra in controllo e solo nel finale con Crespi, Masciarelli e Murabito i gialloblù riescono a limitare i danni, al 30’ il punteggio è di 52-63.

Nell’ultimo periodo, le squadre in campo sembrano avere le polveri bagnate poi, Murabito e Korsunov con due triple riportano la Sutor a meno 8, 58-66. La squadra difende bene e Murabito a metà dell’ultimo quarto e Masciarelli poco dopo, fanno tornare la loro squadra a meno 4, 62-66. La difesa a zona 2/3 fino a quel momento impenetrabile si apre su una tripla di Saccaggi che riporta Rimini a più 7, 62-69 al 35’30”. Nel finale sale in cattedra Rivali, che con 7 punti in pochi minuti tiene lontano il tentativo dei recupero della Sutor. Quattro punti di Crespi e due di Masciarelli consentono ai calzaturieri di riportarsi a meno 4 sul 71-75 a 22” dalla sirena. Masciadri dalla lunetta chiude i conti con Rimini che vince per 71-77.

LE DICHIARAZIONI

Contro Rimini abbiamo fornito un’ottima prestazione – ha detto il coach Massimiliano Baldiraghi –, forse la migliore della stagione contro una squadra importante, allenata molto bene. Il problema è che in questo momento magari produciamo buone prestazioni, ma non riusciamo a fare risultato. La nostra missione è quella di giocare bene e magari anche vincere. E’ sicuro che se noi siamo questi, riusciremo a fare bene. Con Rimini la squadra ha proposto tante cose buone sia dal punto di vista tecnico, tattico e per quanto riguarda lo spirito. Dobbiamo continuare su questa strada, cosa che non sempre siamo stati in grado di fare con alti e bassi. Se riusciremo ad acquisire la continuità giusta, contro squadre del nostro livello, sicuramente potremo anche riuscire a fare risultato”.

“Quando sei inferiore tecnicamente devi cercare qualche buona idea e noi con la difesa a zona abbiamo provato a mischiare un po’ le carte cercando di metterli in difficoltà. Poi, è chiaro che quando incontri sulla tua strada giocatori bravi, sbagliando oltretutto l’attacco che ti poteva portava a sole due lunghezze dagli avversari, vieni punito con la tripla di Saccaggi. La Sutor ha lottato però fino alla fine, non si è arresa anche quando è andata sotto nel punteggio in doppia cifra. Ripeto, queste prestazioni dobbiamo essere in grado di ripeterle quando conterà, per noi ogni domenica è un esperienza, un vissuto che inseriamo nella nostra personale cartella perché dobbiamo crescere per essere pronti quando conta”, ha proseguito il tecnico.

Sulle palle perse dico che è una cosa sulla quale dobbiamo migliorare perché poi producono il contropiede degli avversari. Dovremo essere più bravi e attenti su questa situazione, stiamo lavorando molto sulla ricerca di effettuare un passaggio in più per essere un pochino meno prevedibili e muovere di più la palla. Se muovi di più la palla e lo fai velocemente, sei a rischio palla persa, in questo momento però, preferiamo fare qualche palla persa in più e crearci allo stesso tempo un tentativo di penetra e scarica perché quando conterà dovremo essere bravi a cercarci e a giocare l’uno per l’altro”.

In merito alle condizioni di Torrigiani, che non ha giocato contro Rimini, Baldiraghi ha affermato. “Oggi si sottoporrà ad una risonanza magnetica e domani effettuerà un ecografia perché ha un tendine lesionato al dito. Questi due esami ci daranno delle risposte chiare, intanto il giocatore si è sottoposto ad una visita presso uno specialista della mano. Speriamo di poterlo recuperare il prima possibile anche se non vedo una soluzione in tempi brevi”. Intanto, il campionato prosegue e mercoledì nel turno infrasettimanale la Sutor sarà di scena (ore 18.00) ad Ozzano. “Dobbiamo scendere in campo pronti a giocare la nostra partita contro Ozzano che ha dimostrato il proprio valore andando a vincere in trasferta contro la Kienergia Rieti. Ozzano è una squadra buona con un ottimo quintetto di altissimo livello che vista la sua forza può tranquillamente pensare ad un posto nei playoff da compagine importante. La Sutor vuole giocare mercoledì una grande partita partendo dal presupposto di non mollare mai pronta a lottare su ogni pallone. Sarà un modo questo anche per preparare la sfida di domenica prossima che vale molto, in trasferta contro Giulianova”, le conclusioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti