facebook twitter rss

Mercato coperto, al via il recupero: aggiudicati i lavori per il primo stralcio

FERMO -  Prende corpo la riqualificazione dell'immobile, sito nel cuore del centro cittadino, che diventerà un centro servizi polivalente, nonché la sede del laboratorio per l'innovazione e la ricerca, spazio di co-working, località per eventi e vetrina per il territorio. La soddisfazione del sindaco Calcinaro e dell'assessore ai lavori pubblici Luciani
Print Friendly, PDF & Email

 

Il render progettuale 

Sono stati aggiudicati, dopo l’espletamento della gara, i lavori del primo stralcio per il recupero e la riqualificazione, compresi gli interventi di efficienza energetica, dell’ex mercato coperto, che verranno eseguiti dalla Rti (rete temporanea di imprese) Eurobuilding Spa di Servigliano e Eurovega Costruzioni Srl di Capo d’Orlando (ME).

Il progetto, compreso nel più ampio progetto degli Iti Urbani (Investimenti territoriali integrati) della strategia di sviluppo urbano sostenibile, cofinanziata dal programma operativo regionale Marche Fesr 2014-2020 e dal programma operativo regionale Marche FSE 2014-2020, prevede di destinare il fabbricato (render in allegato) a centro servizi polivalente, sede del laboratorio per l’innovazione e la ricerca, con spazi di co-working, spazi per eventi, manifestazioni, vetrina per il territorio con le sue eccellenze, con un investimento complessivo di più di 3 milioni di euro (di cui € 2.800.000 quale contributo a valere sul Por Fesr 2014-2020). Previsti anche interventi di efficientamento energetico di circa 500 mila euro, completamente cofinanziati con contributo a valere sul Por Fesr 2014-2020. A completare il quadro degli interventi, anche la sistemazione degli spazi esterni e degli accessi ad est e ad ovest dell’edificio.

Soddifazione viene espressa dal sindaco Paolo Calcinaro che parla di “un passo molto importante per la città, speriamo che non ci si metta di mezzo la burocrazia italiana, ma finalmente è un traguardo raggiunto per un’opera veramente fondamentale e importantissima, questo ci riempie di orgoglio e di speranza, i tempi devono essere stretti perché sono frutto di un finanziamento europeo e quindi andiamo avanti”. Ex mercato coperto, dunque, che sarà anche sede delle attività di laboratorio del Fermo Tech per l’innovazione e la ricerca (a valere sul programma operativo regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Por Marche Fesr 2014/2020) incentrato sullo sviluppo di soluzioni innovative nell’ideazione e commercializzazione di prodotti e servizi del made in Italy, curato da un’aggregazione di 8 imprese, affiancate da due partner scientifici: l’Università Politecnica delle Marche e l’Università di Camerino, Fermo Tech che sta provvisoriamente operando al Buc Machinery.

“L’aggiudicazione dei lavori rappresenta uno step importante di un progetto nel cuore della città, per l’intera città ed il territorio e che rientra a pieno titolo nell’ambito dei fondi degli Iti Urbani – ha dichiarato l’assessore ai lavori pubblici e alle politiche comunitarie, Ingrid Luciani – un lavoro propedeutico e preparatorio che ha portato all’inizio all’approvazione del progetto da parte di una rete temporanea di professionisti poi avallato dalla giunta, fino a questa aggiudicazione per cui ringrazio i due uffici comunali che hanno curato il tutto: l’ufficio politiche comunitarie per aver seguito l’iter dei fondi comunitari nella prima parte e l’ufficio tecnico per aver coordinato la parte progettuale e seguito la procedura di gara, anche con la valutazione dell’offerta tecnica. Una sinergia importante per un unico obiettivo: dare alla città un centro propulsore di servizi pubblici e privati innovativi per l’area del centro storico e per l’intera Fermo”.

Dunque con questa aggiudicazione si potrà procedere, con la consegna dei lavori a breve per l’avvio del cantiere, agli interventi di recupero, rifunzionalizzazione e ristrutturazione edilizia del fabbricato dell’ ex mercato coperto, ubicato nel centro storico, costruzione che risale agli anni ’50, struttura in cemento armato articolata su due piani principali a pianta rettangolare e un locale sottostante.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti